Pronti per la maturità: come iniziare bene l'ultimo anno scolastico

Come iniziare bene l'anno scolastico che vi condurrà alla maturità? Non ci sono clamorosi segreti, ma certamente iniziare col passo giusto può davvero aiutare gli studenti

Per coloro che a giugno 2018 sosterrano l'esame di maturità, sarà un anno scolastico senz'altro impegnativo, ma anche ricco di soddisfazioni. Perché anche se ci saranno momenti di ansia e qualche difficoltà, è anche vero che la soddisfazione, una volta completato il percorso di studi quinquennale, sarà tanta. Ve lo possono assicurare tutti coloro che ci sono già passati.

Come iniziare bene l'anno scolastico che vi condurrà alla maturità? Non ci sono clamorosi segreti, ma certamente iniziare col passo giusto può davvero aiutare gli studenti. Trovare subito un metodo di studio e perfezione l'organizzazione del tempo (dando spazio alle attività extrascolastiche che più vi stanno a cuore) vi permetterà di affrontare con calma l'anno scolastico. 

Sì, l’esame di maturità mira a verificare la cultura generale e le competenze sociali e comunicative del candidato, ma sarete messi alla prova soprattutto sugli argomenti trattati nell’ultimo anno scolastico. Non "restate indietro" quindi, non lasciate mai troppi arretrati da studiare. Iniziare a pensare alla maturità solo dalla primavera in poi può mettere addosso agli studenti un carico di ansia eccessivo. Se invece dedicherete allo studio un numero di ore fisso (non per forza eccessivo.. anzi) ogni giorno, vi troverete ad affrontare la maturità 2018 in scioltezza e a godervi così anche l'ultimo anno scolastico insieme ai vostri amici.

Un consiglio molto utile è il seguente: nelle prime settimane di ogni anno scolastico tutti i professori consegnano in segreteria il programma che hanno intenzione di effettuare durante l’anno. Fatene una copia per ogni materia e conservatela. Sin da subito vi sarà utile per capire a che punto siete, quanti sono gli argomenti da studiare prima di giugno, quali sono i momenti dell'anno in cui affronterete argomenti più ostici e quali invece quelli in cui studierete cose su cui vi sentite già forti. Avere un quadro complessivo della situazione aiuta molto (molto più di quanto si creda) a evitare inutili agitazioni e a non ritrovarsi con brutte sorprese da un giorno all'altro. E così, arriverete alla maturità senza aver mai perso il "filo conduttore" del vostro ultimo anno di scuola superiore!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

  • Tamponamento tra auto e tir, sei feriti: uno è grave. Coinvolti due bambini

Torna su
VeronaSera è in caricamento