Concorso nazionale Cnos-Fap dei capolavori, premiazioni edizione 2019 a Verona

16 ragazzi provenienti da 16 Scuole della Formazione Professionale CNOS-FAP del territorio italiano. Gli studenti, selezionati da ogni Scuola, hanno partecipato al concorso nazionale CNOS-FAP Area Digitale svolgendo delle prove sulle competenze digitali europee. Si è concluso con la premiazione dei migliori tra i partecipanti.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

I concorsi nazionali dei capolavori CNOS-FAP (Centro Nazionale Opere Salesiane - Formazione Aggiornamento Professionale) sono stati istituiti nel 2008 dalla Federazione Nazionale CNOS/FAP per stimolare gli allievi delle Scuole della Formazione Professionale salesiane a misurarsi su una prova elaborata in collaborazione con le principali aziende del settore. Le prove rispecchiano le competenze che gli allievi hanno acquisito durante il loro percorso formativo. I concorsi nazionali hanno il duplice obiettivo di stimolare le Scuole a migliorare la propria offerta formativa dal punto di vista tecnologico e della cultura di impresa, consolidando il rapporto con le aziende stesse che partecipano anche in qualità di giuria.

Un’iniziativa che è parte della cultura salesiana. Già don Bosco con una chiara preoccupazione preventiva e con una esplicita finalità pratica - quella di evitare i gravi pericoli morali delle officine della città e di dare una risposta concreta alla "gioventù abbandonata e pericolante", bisognosa di apprendere un mestiere - aprì tra gli anni Cinquanta e Sessanta dell'Ottocento, ben sei laboratori professionali. Il concorso nazionale Area Informatica-Digitale si è svolto quest’anno all’interno dei laboratori didattici dell’Istituto Salesiano San Zeno di Verona. I ragazzi, in più fasi, hanno dovuto raccontare, attraverso gli strumenti digitali che usano quotidianamente, la loro vita digitale e le principali problematiche che possono incontrare sul web (cyberbullismo, phishing, frodi online, furto di identità, ecc.) cercando di produrre contenuti in grado di dare informazioni su come evitare i pericoli della rete. Al termine delle prove hanno presentato ad una commissione selezionata, il lavoro svolto durante le varie attività del concorso.

Il 10 maggio sono intervenuti durante la cerimonia di premiazione: Don Mario Tonini (Direttore Amministrativo Federazione CNOS-FAP Nazionale): «Per la Federazione CNOS-FAP Nazionale i Concorsi dei Capolavori sono un appuntamento importante. Lo riteniamo uno strumento per raggiungere importanti finalità. Consolidare il rapporto con le imprese per far si che la formazione professionale salesiana sia una formazione di qualità. Stimolare i giovani a misurarsi con compiti reali che sono molto simili a quelli che i ragazzi si trovano ad affrontare durante un esame di qualifica o di diploma professionale. Premiare le eccellenze stimolando un sano agonismo tra i giovani in modo che ognuno sia spinto ad esprimere il meglio di sé stesso. Obiettivi che si stanno raggiungendo con risultati efficaci sottolineati dalle testimonianze dei ragazzi in questi anni».

Fabrizio Venere (Segretario Nazionale Area Digitale Federazione CNOS-FAP Nazionale): «Il Concorso Nazionale CNOS-FAP Area Informatica-Digitale è un’occasione per far competere in amicizia i ragazzi delle nostre Scuole Professionali nazionali. Raccolgono le competenze digitali promosse dall’Unione Europea. I ragazzi vengono scelti nei loro Centri e portati a sviluppare le loro attitudini con i mezzi digitali. Non sono competenze che acquisiscono durante il loro percorso di studio tradizionale ma sono competenze che sviluppano durante la loro vita e che mettono in gioco durante questa prova. Una gara che prevede quattro prove digitali che però alla fine vengono presentate dai ragazzi in modo totalmente analogico».

Zamboni Francesco (Direttore Scuola Formazione Professionale “San Zeno” Verona): «Siamo molto contenti che quest’anno il Concorso Nazionale CNOS-FAP Area Informatica-Digitale abbia fatto tappa a Verona. Verona ha visto per prima la nascita dei Concorsi Nazionali con la prima edizione nel 2016 del Concorso del Settore Elettrico. Esperienza che poi negli anni è stata estesa a tutti gli altri settori delle scuole professionali salesiane. Concorsi Nazionali che mettono in risalto le qualità della formazione professionale salesiana e il rapporto con le aziende di settore»·

 Davide Massignani (Tutor Digitale Istituto Salesiano “San Zeno” Verona): «Quest’anno abbiamo ospitato all’Istituto Salesiano “San Zeno” di Verona il Concorso Nazionale dei Capolavori Area Informatica-Digitale. Un’esperienza bellissima per tutti i ragazzi che sono arrivati a Verona dagli altri Centri salesiani d’Italia. La particolarità di quest’anno che ci rende abbastanza orgogliosi, visto anche il lavoro di preparazione iniziato mesi prima di questo appuntamento, è stato il poter far collaborare i ragazzi in gara non solo tra loro ma anche in remoto con i loro compagni rimasti nelle scuole di origine per sostenerli durante una delle fasi del Concorso».

 Alberini Giovanni (Senior Education Account Manager di Rekordata): «In qualità di uno dei più importanti rivenditori Apple in Italia siamo felici di aver collaborato nella riuscita di questo importante evento. Poter incontrare questi ragazzi è stata una esperienza molto positiva, che ci ha permesso anche in qualità di giuria valutativa di apprezzare l’impegno dei partecipanti. FEDERAZIONE CNOS-FAP NAZIONALE La Federazione nazionale “CNOS-FAP” – Centro Nazionale Opere Salesiane / Formazione Aggiornamento Professionale – è un’Associazione non riconosciuta, costituita il 9 dicembre 1977, che coordina i Salesiani d’Italia impegnati a promuovere un servizio di pubblico interesse nel campo dell’Orientamento, della Formazione e dell’Aggiornamento professionale con lo stile educativo di don Bosco».

La Federazione CNOS-FAP non ha scopo di lucro. Sono soci della Federazione le Istituzioni salesiane e le Associazioni/Federazioni locali e regionali CNOS-FAP che promuovono iniziative e azioni di orientamento e di Formazione Professionale, soprattutto attraverso i Centri di Formazione Professionale (CFP) polifunzionali. La Federazione è presente, attualmente, in 15 Regioni e dispone di circa 54 sedi operative coordinate dalla Sede Nazionale.

Torna su
VeronaSera è in caricamento