Salute e solidarietà per la Giornata di Raccolta del Farmaco: Verona al primo posto

A Verona e provincia sono 146 le farmacie che aderiscono all'iniziativa, il capoluogo scaligero al primo posto nel Veneto nonché tra le prime in Italia. Oggi Luca Coletto in città

Giornata di raccolta del farmaco - immagine d'archivio

Per tutta la giornata di oggi, sabato 9 febbraio, in 450 farmacie del Veneto si terrà la 19^ "Giornata di Raccolta del Farmaco del Banco Farmaceutico", iniziativa con la quale vengono raccolti farmaci da banco donati dai cittadini che poi, a cura di 135 Enti Assistenziali accreditati, verranno distribuite a persone indigenti residenti nei diversi territori provinciali di raccolta.

Le farmacie esporranno bene in vista un manifesto con il logo del Banco Farmaceutico e lo slogan «Perché nessuno debba più scegliere se mangiare o curarsi». In ognuna di esse saranno presenti volontari delle Associazioni caritatevoli e degli alpini che aiuteranno farmacisti e donatori nella raccolta.

«Farò anch’io la mia parte di cittadina – dice l’Assessore alla Sanità e Sociale della Regione Veneto Manuela Lanzarin – perché quando si guarda alle necessità indispensabili dei più deboli non ci si può tirare indietro e perché questa iniziativa, che la Regione accompagna e sostiene praticamente dalla sua nascita, è un simbolo significativo anche dell’integrazione sempre più stretta tra sanità e sociale che stiamo attuando e rafforzeremo con il nuovo Piano Sociosanitario 2019-2023 e con il Piano di Contrasto alla Povertà».

Durante la XIX GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco di Banco Farmaceutico sarà possibile anche nel capoluogo scaligero acquistare, presso le farmacie che aderiscono all'iniziativa (a Verona e provincia sono 146, +3,5% sul 2018), farmaci da automedicazione che saranno donati ai bisognosi assistiti da 34 enti caritativi del territorio convenzionati con Banco Farmaceutico. Significativa la presenza di 550 volontari che accolgono i cittadini nelle farmacie veronesi e insieme ai farmacisti spiegheranno il senso dell’iniziativa offrendo indicazioni sulle donazioni.

Cresce costantemente la partecipazione delle farmacie veronesi che aderiscono fin dalla prima edizione alla Giornata di Raccolta del Farmaco permettendo alla macchina organizzativa dell’iniziativa solidale di registrare un altissimo consenso. Più farmacie aderiscono (Verona è al primo posto nel Veneto nonché tra le prime in Italia) e maggiore è la possibilità per i cittadini di donare prodotti che non richiedono ricetta medica alle persone in difficoltà.  L’anno scorso nelle farmacie di Verona e provincia stati raccolti 11.000 farmaci per un valore di oltre 71.500 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l'occasione a Verona, dalle ore 10 presso la Farmacia Bacchini in via Giuliari 23, il Sottosegretario alla Salute Luca Coletto e il Vescovo scaligero mons. Zenti, prenderanno parte alla "Giornata di raccolta del farmaco". Saranno inoltre presenti il Comandante Forze terrestri Comfoter Generale C.A. Giuseppenicola Tota, il Comandante della Polizia Municipale di Verona Luigi Altamura, l’assessore Francesca Toffali in rappresentanza dell’amministrazione comunale e il consigliere provinciale Pino Caldana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento