Luca Zaia in radio: «Autonomie, niente da tutti i governi precedenti. Giusto staccare la spina»

Così in un'intervista il presidente del Veneto Luca Zaia: «I governi precedenti non hanno scritto una riga. Mi riferisco anche ai 14 mesi del governo che è appena uscito di scena»

Il governatore del Veneto Luca Zaia a fianco dell'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini - immagine d'archivio

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia è stato ospite a 24Mattino, il programma di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. Tra i vari argomenti affrontati il presidente è tornato a parlare di autonomia del Veneto: «Sulle autonomie i governi non hanno scritto una riga. Oggi sulle autonomie c’è solo il progetto delle regioni, i governi precedenti non hanno scritto una riga. Mi riferisco anche ai 14 mesi del governo che è appena uscito di scena, al nuovo governo il cui inizio non è dei migliori rispetto al rapporto sulle autonomie e in riferimento anche al governo Renzi che ci ha mandato in Corte Costituzionale».

Zaia: «Salvini ha fatto bene a staccare la spina, ce lo chiedevano i cittadini»

Alla puntuale domanda se Salvini abbia sbagliato a far cadere il governo, il presidente Zaia ha replicato seccamente: «No, ha fatto bene a staccare la spina, eravamo perseguitati dai cittadini che ce lo chiedevano». Il governatore del Veneto ha poi rilanciato l'appuntamento di lunedì prossimo in piazza con la Lega contro il governo nascente M5S-Pd-Leu: «La nostra è una protesta pacifica. Il nuovo governo non è composto dai marziani, ma da quelli che gli italiani hanno bocciato su tutta la linea il 4 marzo 2018, non c’è nulla di nuovo sotto il sole».

Sbrollini: «Come avrebbe fatto la Lega nazionale a prendere voti al sud se avesse fatto l'autonomia»?

La senatrice dem Daniela Sbrollini non ha tuttavia fatto mancare una pronta replica sull'argomento: «L’autonomia è una cosa seria. Seria ed importante. Non merita di essere trattata in questo modo superficiale. Salvini il potere ce l’aveva ben in mano. Come mai tra questi provvedimenti non c’è stata l’autonomia? - s'interroga retoricamente la senatrice dem Daniela Sbrollini - Davvero è sempre colpa degli altri? Zaia deve accettare la realtà. È il suo capo che ha deciso di interrompere l’azione di governo, con l’Autonomia in via di definizione come continuavano ad assicurare proprio loro, i leghisti. Che però non sapevano come spiegare che in realtà era proprio Salvini il meno interessato ad ottenerla. La lega nazionale - conclude la senatrice dem - come avrebbe fatto a prendere i voti al sud se avesse approvato l’autonomia?»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento