mercoledì, 27 agosto 20℃

Comunicato stampa

Villafranca 5 Stelle: "L'acqua è una delle nostre stelle"

Comunicato -  
Ufficio stampa Villafranca 5 Stelle 11 giugno 2012

E’ trascorso un anno dalla vittoria dei 2 Referendum a cui anche noi abbiamo contribuito con le nostre forze a fianco dei comitati referendari. Abbiamo dato il nostro aiuto concreto prima con la raccolta firme, con la richiesta dei certificati elettorali e la consegna delle stesse in Cassazione e l’anno sucessivo con la propaganda referendaria e i volantinaggi nelle piazze e le affissioni dei manifesti sugli stalli elettorali in varie località della provincia di Verona, senza contare tutta la propaganda e l’informazione on-line.

Sono stati due anni impegnativi ma abbiamo vinto, gli italiani hanno vinto, ma ad un anno di distanza nulla è cambiato e purtroppo l’esito referendario è tutt’ora disatteso.

Abbiamo così deciso di proseguire nella nostra battaglia aderendo alla Campagna di Ubbidienza Civile per l’attuazione del Referendum promossa dal comitato Acqua e Beni Comuni Verona.

Siamo già tornati in piazza a Villafranca le domeniche mattina con il nostro banchetto Zeroprivilegi, e oltre all’aggiunta di nuove bandiere, alla nostra lotta di civiltà si è aggiunta quella rivolta a rivendicare l’Acqua come Bene Comune su cui non si devono fare profitti.

Con la vittoria del secondo quesito referendario del 12 giugno 2012 è stata abrogata la norma che prevede “la remunerazione del capitale ” pari al 7% del capitale investito. I Gestori e Ministero a partire dal 21 luglio 2011, data di abrogazione delle leggi oggetto di referendum, avrebbero dovuto aggiornare le tariffe alle nuove disposizioni di legge, eliminando dalla bolletta la quota di “remunerazione”, ma dopo un anno non si è ancora provveduto all’adeguamento stabilito con il voto.

Siamo assolutamente convinti che il Referendum, in quanto massima espressione democratica della volontà popolare, non può essere ignorato, per cui ci uniamo al Comitato Veronese Acqua e Beni Comuni e alla Carovana dell’Acqua di Villafranca e chiediamo a tutti i cittadini, utenti del servizio idrico di aderire alla campagna di “Obbedienza civile”, compilando formali reclami su moduli prestampati che saranno poi recapitati ai gestori e alle AATO. Siamo disponibili ad aiutare i cittadini nella compilazione di tali istanze ai nostri banchetti in piazza e a recapitarle direttamente.

Per informazioni e aggiornamenti oltre ai nostri banchetti in piazza, potete consultare la pagina facebook Acqua Bene Comune Verona. Potrete trovare tutti gli aggionamenti dei banchetti e gli Sportelli di Obbedienza Civile disponibili nella provincia di Verona.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera