Ultimatum della Lega al sindaco ribelle: "No alla doppia tessera, o noi o la Fondazione"

L'intransigente direttiva sarà in vigore a partire da lunedì, secondo la direzione federale del Carroccio l'associazione di Tosi ha una valenza politica. Il primo cittadino intanto cerca di raccogliere consensi a Roma

Tra una settimana, ovvero lunedì 9 marzo, Tosi dovrà scegliere tra la tessera della Lega e la tessera della Fondazione Ricostruiamo il paese. La richiesta, imposta dal Consiglio federale della Lega con la firma del responsabile organizzativo Roberto Calderoli, potrebbe sancire la rottura definitiva tra il sindaco veronese e il partito in cui milita da ben 23 anni. Mercoledì Tosi incontrerà il consiglio nazionale della Liga Veneta, ma prima di allora vuole avere le idee ben chiare. La sua decisione di saggiare la forza delle fondamenta su cui poggia lo ha spinto a intraprendere un viaggio a Roma per incontrarsi con altre forze politiche. Infatti all’uscita di Tosi dalla Lega potrebbe seguire una sua candidatura alle elezioni regionali in opposizione a Zaia.

A Roma ha incontrato leghisti vicino a lui come Matteo Bragantini e Emanuela Munerato ed esponenti del Ncd come Angelino Alfano. Tosi infatti sta cercando di capire chi lo seguirebbe tra i leghisti, Forza Italia, Nuovo Centrodestra, Fratelli d’Italia e Italia unica nella sua personale lotta per “ricostruire” il paese. Il garante elettorale del Veneto per le elezioni regionali di maggio sarà Giampaolo Dozzo. Come si legge sulle pagine de L’Arena, il 9 marzo le iscrizioni alla Lega e alla Fondazione Ricostruiamo il paese non saranno più compatibili. Tosi, cercando di capire come muoversi, in questi due giorni sta riflettendo: questa decisione spaccherà la Lega ma lui continua nella sua crociata, già venerdì e sabato è previsto un incontro con uno dei sessanta Fari (comitati locali) della Fondazione, per la precisione a Palermo. L’incontro, organizzato insieme al Movimento Nuova Repubblica, si sposterà poi ad Agrigento, Caltanissetta e Messina, nelle stesse zone in cui una settimana fa Salvini aveva lanciato l'appello "Noi con Salvini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento