Salvini all'Agsm Forum per la legittima difesa: "Nuova marcia di liberazione"

Al leader della Lega Nord ha però replicato subito la candidata sindaco del PD Orietta Salemi: "Per raccattare un voto in più Salvini fa squallida propaganda"

(Fonte foto: Facebook Matteo Salvini)

Ha legato la tematica della giornata alla sua visione politica globale il leader della Lega Nord Matteo Salvini nell'aprire il grande evento organizzato all'Agsm Forum e che ha come motto "Legittima difesa sempre". Come un cittadino dovrebbe avere il diritto di difendersi se un delinquente gli entra in casa, così l'Italia e l'Europa dovrebbero difendere i loro confini dall'immigrazione incontrollata. Questo il parallelo ideologico fatto da Salvini nel suo discorso in cui ha toccato anche il tema della giornata di oggi, 25 aprile, festa della liberazione. "Il 25 aprile è di tutti - ha detto Salvini - Oggi parte una nuova marcia di liberazione".

E la manifestazione di oggi della Lega Nord si inserisce anche nella campagna elettorale per le elezioni amministrative di Verona. Il candidato del centrodestra Federico Sboarina è tra gli ospiti della giornata, insieme al presidente della ragione Luca Zaia, che nel suo discorso ha fatto anche gli auguri per una buona festa di San Marco.

A replicare, a livello locale, a Matteo Salvini ci ha pensato la candidata sindaco del PD Orietta Salemi che ha scritto: "La legittima difesa è tutelata dalla legge. Per raccattare un voto in più Salvini fa squallida propaganda strumentalizzando la storia di vittime vere della violenza". Sul palco allestito all'Agsm Forum sono saliti infatti Graziano Stacchio, ad esempio, e Roberto Zancan, uomini che sono stati aggrediti per essere rapinati e che si sono difesi.

"Per garantire la sicurezza serve andare oltre la retorica - continua Salemi - Così come per arginare le conseguenze dell'immigrazione clandestina non basta gridare stop invasione. L'efficacia delle azioni nasce solo dall'uso integrato di più strumenti. Controlli negli stati di partenza degli scafisti, norme chiare sul rimpatrio di chi delinque e subito, sul territorio, un sistema di controllo sociale che non lasci incustodito chi arriva da noi. L'immigrazione o la gestisci o la subisci: è sotto gli occhi di tutti, mentre la propaganda di Salvini lascia ogni cosa com'è".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

Torna su
VeronaSera è in caricamento