Mense scolastiche: Agec denuncia Gianni Benciolini per procurato allarme

In una nota diffusa, L'Azienda Gestione Edifici Comunali annuncia di voler intraprendere le vie legali contro il consigliere comnunale del Movimento 5 Stelle, reo di aver messo in discussione la veridicità dei controlli effettuati sugli alimenti dati agli alunni dopo lo scandalo che scoppiò a fine ottobre

"Altro che tutto bene, come dicono i comunicati emessi ogni giorno dal Comune: nelle mense delle nostre scuole materne succedono cose gravissime, e a certificarlo non siamo noi ma la stessa Uls 20". Così il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Gianni Benciolini aveva commentato l'operato di Agec sulla questione delle mense scolastiche. 

L'Azienda Gestione Edifici Comunali del Comune di Verona, era stata travolta in precedenza dallo scandalo che è costato il posto, e non solo, ad alcuni suoi funzionari, dopodiché aveva dato il via ad una serie di controlli per attestare e controllare la qualità degli alimenti dati agli alunni. Secondo Benciolini però, i risultati positivi espressi dai rapporti comunali non sarebbero veri: "Le segnalazioni fatte dagli alunni e deai genitori sulla cattiva qualità del cibo riscontrata in alcune scuole vanno tenute in debito conto. Perchè invece, secondo il Comune, risulta sempre tutto buono? Perchè i controlli sul cibo vengono fatti sempre e solo su appuntamento. Per questo da gennaio io e altri consiglieri andremo di persona nelle mense scolastiche".

Agec però non ci sta e in uno nota diffusa alla stampa afferma di voler intraprendere provvedimenti:

'Presidente Massimo Galli Righi e Direttore Generale Maria Cristina Motta: "Stiamo raccogliendo tutta la documentazione necessaria e poi provvederemo a presentare una denuncia nei confronti del consigliere comunale Gianni Benciolini per procurato allarme". Il Presidente e il Direttore di Agec poi sottolineano: "Non è una denuncia intimidatoria, o persecutoria, ma la logica conseguenza delle deliranti dichiarazioni di Benciolini rese ai media. Noi ci siamo messi nei panni dei genitori dei bambini che mangiano alle mense scolastiche e abbiamo compreso quale spavento e orrore abbia potuto creare l’allarme – che si è rivelato ingiustificato – lanciato a mezzo stampa dal Benciolini. Non si scherza e non si fanno speculazioni politiche sulla pelle dei minori". La conclusione dei nuovi responsabili di Agec è: "Il diritto di critica di ogni cittadino e dei politici che lo rappresentano è sacrosanto, ma deve essere utilizzato cum grano salis e soprattutto giustificato da situazioni reali e provate"'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Insetto antagonista della cimice asiatica sarà lanciato nelle colture veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento