Variante 23 e bilancio di previsione 2017. PD: "La maggioranza non c'è più"

In Consiglio comunale e nelle circoscrizioni le proposte dell'amministrazione comunale trovano sempre maggiori resistenze. È il vento della ormai imminente campagna elettorale

Proseguiranno anche oggi, 12 gennaio, in Consiglio comunale a Verona la discussione e la votazione degli emendamenti legati alla proposta di delibera sulla Variante 23 al Piano degli Interventi. Dei 1261 emendamenti presentati dai consiglieri comunali gli uffici ne avevano dichiarati ammissibili 308, dei quali 34 erano stati accolti dall’assessore all'urbanistica Gian Arnaldo Caleffi. La seduta di ieri sera è iniziata con la presentazione di due interrogazioni da parte del consigliere PD Stefano Vallani, la prima per chiedere di adeguare Palazzo Barbieri al risparmio energetico, la seconda per sapere dalla Giunta quali soluzioni intenda adottare per garantire che l’area di sosta delle autolinee nazionali ed internazionali sia dignitosa.

All'interno del Consiglio comunale continua però a tirare un'aria pesante, soprattutto all'interno di una maggioranza che appare sempre meno coesa. Soffia il vento della campagna elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative e il consigliere comunale PD Michele Bertucco commenta: "L'amministrazione vorrebbe continuare a farsi strada a colpi di machete, imponendo sulla Variante 23 doppie sedute del Consiglio, nel disperato tentativo di approvare il dispositivo prima della fine del mandato e senza dover ammettere alcun confronto con le minoranze. Ma come il proverbiale soldato giapponese, non si rende conto che la guerra è sul punto di finire: i consiglieri Andrea Sardelli, Filippo Rando e Rosario Russo sono ad un passo dal formare un nuovo gruppo consiliare che toglierebbe alla maggioranza la sicurezza dei numeri e renderebbe vano anche l'appoggio esterno dei consiglieri Brunelli e Castelletti al fine del mantenimento del numero legale. Il miglior consiglio che si può dare a questo punto a Tosi, se non vuole farsi impallinare a pochi mesi dal voto, è di ritirare tutte le delibere tossiche, dalla Variante 23 all’Arsenale, che rappresenterebbero ipoteche ingestibili per la prossima amministrazione, e lasciare il Comune di Verona dal momento che la sua maggioranza è ormai evaporata".

E se la situazione per la maggioranza è difficile da gestire in Consiglio comunale, lo è altrettanto nelle circoscrizioni dove è in corso il vaglio sul bilancio di previsione 2017. L'area che sostiene il candidato sindaco Stefano Casali fa valere i suoi numeri non appoggiando le proposte dell'amministrazione comunale. "Su questo epilogo ha influito pesantemente l’autoreferenzialità con cui l’amministrazione ha portato avanti proposte fondamentali per la città - ha commentato il capogruppo PD Luigi Ugoli - negando coinvolgimento e partecipazione alle minoranze consiliari, ai cittadini e alle circoscrizioni". Gaetano Melotti, consigliere PD della seconda circoscrizione, dove il bilancio è stato bocciato con 12 voti contrari, 5 favorevoli e 4 astenuti ha denunciato lo svuotamento di funzioni e poteri a cui sono sottoposti i parlamentini di quartiere: "Al di là delle belle parole su quanto siano importanti le circoscrizioni la volontà dell'amministrazione è chiaramente quella di accentrare tutte le decisioni in capo al Comune, in particolare per quanto riguarda lo sport, dove tutto ormai è in mano all’assessorato. Questo bilancio ha ridotto ulteriormente i fondi per il funzionamento della nostra circoscrizione alla quale non restano da gestire che poche migliaia di euro per le iniziative sociali e culturali". Con 8 voti contrari 6 favorevoli e 1 astenuto il bilancio è stato bocciato anche in quarta circoscrizione dove il capogruppo PD Francesco Casella dice: "La maggioranza in quarta non c'è più. La cosa triste è che questa spaccatura risponde a giochini politici che con i quartieri non c'entrano nulla. Per il resto, il bilancio, fotocopia di quelli passati, certifica come siano stati 5 anni persi senza nessuna promessa mantenuta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

Torna su
VeronaSera è in caricamento