Alleanza tra Lega e Fare! alle prossime politiche. Bossi apre, Tosi ringrazia

Ma è la stessa Lega Nord a frenare. E il leader di Fare! commenta: "Salvini è come Grillo, non vogliono vincere le elezioni perché non sono capaci di governare"

Bossi e Tosi in una vecchia foto di repertorio

Elezioni anticipate o meno, l'attuale Parlamento sta vivendo la fase conclusiva della sua legislatura. Quanto durerà questa fase è difficile dirlo, è comunque questioni di mesi, poi gli italiani saranno chiamati ad eleggere nuovi deputati e nuovi senatori allo scopo di formare un nuovo governo del Paese.

Tutti i partiti, da destra a sinistra, hanno almeno un occhio alle prossime elezioni politiche. Elezioni che potrebbero riproporre l'alleanza tra Forza Italia e Lega Nord, con i padri fondatori dei due partiti, Silvio Berlusconi e Umberto Bossi, che mostrano ancora profonde sintonie. I due desiderano un centrodestra unito e aperto a forze di ispirazione civica, come potrebbe essere il movimento Fare! dell'ex leghista Flavio Tosi. Per Bossi un'alleanza con Tosi è fattibile, ma è la stessa Lega Nord a frenare. Le parole di Gianantonio Da Re sono state nette: "Dove c'è Tosi, non potrà mai esserci la Lega Nord". Parole diverse da quelle più concilianti pronunciate da Bossi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E dalle parole di Bossi, Flavio Tosi vuole ripartire. "Bossi ha parlato di me con parole sincere e se le può permettere, perché ci conosciamo da più di 25 anni - ha dichiarato il leader di Fare! - È uno che ha sempre detto quello che pensa e, pur avendo talvolta forti diversità di vedute, tra me e lui si è sempre trovata una sintesi. Cosa che invece non ha fatto Salvini. La politica è fatta per guardare avanti e non indietro. Lo sta facendo Berlusconi intelligentemente, anche se qualcuno come Salvini, anziché vincerle le elezioni preferirebbe perderle come Grillo: per loro è più conveniente restare all'opposizione, anche perché non sono capaci di governare, vivendo di slogan e demagogia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: il Veneto registra sette nuovi casi positivi in 24 ore, due sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento