Taglia alle pensioni, Paternoster: «Dichiarazioni errate e fuorvianti»

Il deputato della Lega replica alle notizie diffuse nei giorni scorsi: «Il Governo attuale ha effettuato una rimodulazione dell'adeguamento Istat, prevedendo nessuna differenza a carico delle pensioni fino a 1.530 euro lordi al mese»

Paolo Paternoster

In merito alle notizie di questi giorni, relative a presunti tagli alle pensioni ai danni degli italiani, voglio sottolineare come le dichiarazioni di alcuni esponenti politici siano del tutto errate e fuorvianti!! La tabella che posto mostra come la pensione percepita non subisca alcun taglio.

È Paolo Paternoster, deputato veronese della Lega, ad intervenire sui presunti tagli alle pensioni, che colpirebbero tra l'altro 73 mila persone della provincia scaligera, annunciati anche dallo Spi Cgil

tagli pensioni paolo paternoster marzo 2019-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Governo attuale ha effettuato una rimodulazione dell'adeguamento Istat, prevedendo nessuna differenza a carico delle pensioni fino a 1.530 euro lordi al mese, mentre per quelle maggiori è stato deciso un adeguamento solo ed esclusivamente della percentuale di rivalutazione Istat. Esempio: un pensionato che prende 2 mila euro lordi al mese di pensione con il vecchio Governo godeva dell'aumento istat del 75% (quindi percepiva 2.027 euro al mese) mentre con il nuovo Governo gode di un aumento istat pari al 90% (2.036 euro al mese), quindi percepisce di più! I veri tagli alle pensioni fatti dal nuovo governo? Eccoli: per quelli che percepiscono una pensione superiore ai 10.000 euro al mese è stato previsto un contributo straordinario di solidarietà che, francamente non penso possa mandare in miseria i fortunati che prendono 10, 15, 20 o 50.000 euro al mese di pensione. Questa è la verità, la matematica non è un'opinione e i dati sono dati. Poi, se c'è qualcuno che vuole fare del terrorismo ai danni dei pensionati dovrà prendersi la responsabilità delle sue false affermazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • Gardaland annuncia la data della riapertura ufficiale: attrazioni all'aperto tutte disponibili

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Fatture false per evadere l'Iva, sequestri per 74 milioni ad azienda veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento