Dopo Sboarina anche il sindaco Zuliani difende il "decreto sicurezza" di Salvini

«Accusare il ministro dell’Interno di esercitare il suo ministero - ha spiegato il senatore e primo cittadino di Concamarise - appare un incomprensibile esercizio di arroganza»

Il sindaco di Concamarise e senatore della Lega Cristiano Zuliani

«Il decreto Salvini mette ordine in una materia che, lasciata alla sinistra ed ai precedenti governi, ha prodotto i danni che tutti gli italiani hanno sotto gli occhi». Tra i tanti sindaci che osteggiano il decreto sicurezza fortemente voluto dal ministro dell'Interno e segretario della Lega Matteo Salvini, vi è anche chi invece lo difende a spada tratta. Dopo l'endorsement del primo cittadino veronese Federico Sboarina, nelel scorse ore in terra scaligera è giunta anche la nota d'approvazione da parte del sindaco di Concamarise, nonché senatore leghista, Cristiano Zuliani.

«Negli anni trascorsi, quando al governo c’erano altri partiti, - ha spiegato l'esponente della Lega - pur non condividendo la linea politica, noi amministratori locali e le comunità da noi governate, in materia di immigrazione, abbiamo sempre rispettato la legge, le indicazioni della Prefetture, le circolari del ministero; abbiamo cioè, sempre seguito il corretto iter che qualifica una democrazia. Accusare il ministro dell’Interno di esercitare il suo ministero e, contestualmente, frapporsi alle decisioni espresse dal Presidente della Repubblica - ha quindi concluso il senatore Zuliani - appare, oltre che un incomprensibile esercizio di arroganza, un inutile esercizio di pretestuosa lotta politica che non fa gli interessi di nessuno, men che meno dei cittadini delle città che i sindaci che si oppongono al provvedimento intendono tutelare».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Congresso Mondiale delle Famiglie, ogni giorno un nuovo scontro

  • Cronaca

    Atterraggio di emergenza a Londra per un Airbus decollato da Verona

  • Attualità

    A Verona, il primo trapianto di fegato senza sangue del Triveneto

  • Attualità

    Verona fortunata al SuperEnalotto: giocata una schedina da 40 mila euro

I più letti della settimana

  • San Giovanni Ilarione, motociclista esce di strada in via Fusa e perde la vita

  • La rapina dell'auto finisce in trageda: resiste ai banditi, viene investita e muore

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 marzo 2019

  • Minacce di morte e un'auto bruciata a Vigasio: 5 arresti dei carabinieri per tentata estorsione

  • Prepara il terreno per il vigneto e riduce l'area del bosco: campi sequestrati

  • Operazione Black Money: "giro" da 75 milioni e 81 indagati per riciclaggio

Torna su
VeronaSera è in caricamento