Sicurezza, PD: "I nostri governi hanno garantito investimenti e risultati"

I candidati veronesi hanno spiegato che con il PD al governo sono state sbloccate le assunzioni, riordinate le carriere e sono stati resi strutturali gli 80 euro al mese in più in busta paga

La sicurezza, uno dei tanti temi affrontati in questa campagna elettorale in vista delle elezioni del 4 marzo. Un tema fortemente sentito dalla Lega Nord, che non perde occasione per sottolineare il sentimento di insicurezza presente nella popolazione e la sua ricetta fatta sostanzialmente di certezza della pena e legittima difesa. Un tema che il Partito Democratico non vuole trascurare, rispondendo con le iniziative prese dai governi guidati dal PD.

I candidati del PD, nella sede veronese del partito, hanno parlarto di sicurezza reale, investimenti e risultati raggiunti, partendo dal governo del centrodestra del 2008, un governo che aveva tagliato le risorse alle forze dell'ordine e bloccato le assunzioni. Con i governi del PD, hanno spiegato i candidati veronesi, è stata invertita la rotta, sbloccando le assunzioni, riordinando le carriere e rendendo strutturali gli 80 euro al mese in più in busta paga. Il tutto è stato quantificato in circa sette miliardi di euro, risorse investite dai governi PD per le forze di polizia e i vigili del fuoco, andando così a recuperare i tagli attuati dai governi precedenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento