PD, esponenti veronesi freddi di fronte alla scissione di Matteo Renzi

Italia Viva, il nuovo soggetto politico renziano, non attira parlamentari o consiglieri regionali veronesi. Ma si è comunque messo in moto il comitato Azione Civile-Ritorno al Futuro, che potrebbe essere la base territoriale

Matteo Renzi, quando da premier partecipò al Vinitaly a Verona (Foto Ennevi)

Crescita, educazione e futuro. Ma ce n'è una ancora più importante ed è la parola doveri.

Queste sono le parole chiave di Italia Viva, il nuovo soggetto politico lanciato da Matteo Renzi. Le ha scritte lo stesso Renzi sulla sua pagina Facebook, dopo aver ufficializzato la sua uscita dal Partito Democratico.

Il nuovo movimento nasce attorno alla leadership di Matteo Renzi e sui territori partirà dai comitati Azione Civile-Ritorno al Futuro, i quali si sono rimessi in moto in vista del convegno politico renziano per eccellenza, la Leopolda, che si terrà a metà ottobre a Firenze.

Anche il comitato veronese di Azione Civile-Ritorno al Futuro è diventato più attivo, anche se al momento le sirene renziane non attirano i parlamentari veronesi attualmente in carica. Si parla, infatti, di una trentina di parlamentari che potrebbero uscire dal PD e dai suoi gruppi parlamentari per confluire in Italia Viva. Tra questi però non ci dovrebbe essere nessun onorevole veronese.
«La mia scelta è di restare nel PD - ha dichiarato l'unico senatore veronese democratico, Vincenzo D'Arienzo - Resto nel PD che considero il luogo dove far vivere le mie idealità. Continuerò a rivolgere la mia azione in questo spazio partitico affinché le mie idee possano prevalere nelle preferenze della comunità politica a cui appartengo». E resteranno nel PD anche i deputati Alessia Rotta, Gianni Dal Moro e Diego Zardini, come pare non siano interessate ad uscire dal Partito Democratico le due consigliere regionali veronesi Orietta Salemi e Anna Maria Bigon.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in campagna, un mezzo agricolo si ribalta: morto un uomo

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'11 al 13 ottobre 2019

  • La "pacchia" è finita in tangenziale Nord a Verona: entra in funzione il nuovo autovelox

  • Camion sfonda il guard rail: traffico in tilt in autostrada e tangenziale

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato del piazzale

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

Torna su
VeronaSera è in caricamento