Reati in calo del 2,4% e -25,53% stranieri ospitati: è il decreto sicurezza a Verona

Il Viminale rivendica a fronte di una serie di dati il proprio operato in tema di sicurezza urbana e i «notevoli tagli agli sprechi riducendo i costi dell’accoglienza». Critico Paolo Gentiloni ospite a Verona: «Il "decreto Sicurezza" butta per strada migliaia di irregolari»

Rapina in banca - immagine d'archivio

Il "decreto Sicurezza", secondo il Viminale che ha divulgato alcuni dati relativi allo scorso anno, avrebbe «fornito strumenti innovativi per allontanare clandestini e delinquenti, per rafforzare la sicurezza urbana con fondi e poteri ai sindaci contro le grandi piazze di spaccio e il degrado urbano». Il ministero dell'Interno rivendica in una nota stampa di aver realizzato «notevoli tagli agli sprechi riducendo i costi dell’accoglienza». Si tratterebbe di «circa 400 milioni di euro» che il ministero avrebbe poi «reinvestito in un piano straordinario di assunzioni per 8mila donne e uomini di forze di polizia e vigili del fuoco».

Per quanto riguarda il Veneto, nel 2019 i reati sarebbero «in calo del 5,7% rispetto al primo trimestre di un anno fa». In particolare, sempre secondo i dati forniti dal Ministero dell'Interno, «a Belluno -4,2%, -5,6% a Padova, -0,3% a Rovigo, -11,6% a Treviso, -7,9% a Venezia, -2,4% a Verona, -2,8% a Vicenza».

Secondo le fonti ministeriali, si ridurrebbero anche gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza. «In tutta la regione erano 11.959 al 13 maggio 2018, - si legge nella nota del Viminale - diventati 7.875 al 13 maggio 2019 (-34,15%): a Belluno -45,44%, -23,68% a Padova, -36,61% a Rovigo, -36,11% a Treviso, -46,04% a Venezia, -25,53% a Verona, -40,47% a Vicenza».

Un commento a caldo piuttosto critico ai dati forniti dal Viminale circa invece il calo degli sbarchi e, in generale, le scelte politiche dell'attuale governo, è giunto proprio a Verona da parte dell'ex premier Paolo Gentiloni, intervenuto nella serata di ieri, insieme al candidato alle europee Achille Variati, per un incontro con cittadini e militanti Pd al centro Tommasoli di Borgo Venezia: «Salvini sul calo degli sbarchi si culla sugli allori conquistati da Minniti e dal mio Governo». Secondo Gentiloni, inoltre, «in periodo di bassi flussi migratori un governo serio predispone corridoi umanitari per rifugiati e perseguitati, riattiva il sistema delle quote per i lavoratori che servono alla nostra economia, trova soluzioni per l’integrazione degli irregolari già presenti, che non hanno diritto all’asilo politico ma non possono essere rimpatriati per mancanza di accordi bilaterali con i paesi d’origine».

«Scoperto che non avrebbe potuto mantenere fede alla promessa elettorale delle 500 mila espulsioni, - ha quindi concluso Paolo Gentioloni - Salvini si è invece inventato il "decreto Sicurezza" che butta per strada decine di migliaia di irregolari che finiranno per abitare giardini e parchi pubblici delle nostre città».

Potrebbe interessarti

  • Autostima: cos'è e come ci si lavora

  • Sanità, nascono in Veneto i team di assistenza primaria: «Facilitare l'accesso alle cure»

  • Avis Regionale Veneto e Confservizi Veneto: siglata una importante collaborazione

  • Riso: proprietà e ricette salutari

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla SR450, tre ragazzi investiti da un'auto: due 20enni morti

  • Trattore si ribalta e non gli lascia scampo: morto un agricoltore

  • Cadavere trovato nel canale "Menaghetto": la donna è stata identificata

  • Stroncata da una malattia durante una vacanza: 17enne muore in Grecia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 19 al 21 luglio 2019

  • Incidente in moto sull'A22 all'uscita per Affi: un morto e un ferito grave

Torna su
VeronaSera è in caricamento