Sale Slot. PD: "La battaglia contro la ludopatia deve ancora cominciare"

Il gruppo del Partito Democratico apprezza l'impegno del consigliere Vittorio Di Dio e della destra nel giocare la partita contro la dipendenza da slot machine e gioco d'azzardo

Lotta alle ludopatie, il Partito Democratico di Verona chiede di fare un altro passo in avanti. I consiglieri comunale Eugenio Bertolotti ed Elisa La Paglia sono intervenuti, dopo le recenti scelte prese in città per disincentivare le sale slot, tra cui l'approvazione in Consiglio della proposta di Vittorio Di Dio di aumentare i limite alle aperture di nuove sale slot.

"Riconosciamo a Di Dio l’attenzione e la pazienza dell’osservatore acuto - scrivono Bertolotto e La Paglia - La sua proposta per la lotta al gioco d’azzardo ricalca sostanzialmente quanto già emerso nell’ambito della quinta commissione consiliare che da mesi è al lavoro, assieme agli uffici, per individuare delle contromisure efficaci, non solo di tipo urbanistico, all’incalzante fenomeno delle ludopatie. Un atto di indirizzo molto simile a quello proposto da Di Dio era già stato discusso e approvato all’unanimità dal consiglio comunale nel settembre 2014 su iniziativa del gruppo PD".

Nei mesi e negli anni successivi, su richiesta della consigliera Elisa La Paglia e con la disponibilità della presidente Antonia Pavesi, la commissione quinta è tornata a riunirsi, coinvolgendo assessori e dirigenti comunali, per definire una serie di misure condivise e tecnicamente praticabili. "In attesa di tagliare il traguardo e avviare concretamente la battaglia contro la ludopatia - concludono i due consiglieri PD - abbiamo dunque condiviso anche l'iniziativa solitaria del consigliere Di Dio emendandola per una buona metà al fine di correggerla e inserire anche gli aspetti relativi alla prevenzione. Ora però si tratterebbe di fare un ulteriore passo in avanti, dando forma dal punto di vista tecnico, giuridico e amministrativo, agli strumenti che tutto il consiglio ha contribuito a definire, tenuto conto anche delle novità nel frattempo emerse a livello regionale e nazionale. Il fatto che anche Di Dio e la destra radicale veronese siano della partita non può che confortarci circa la correttezza del metodo di lavoro seguito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento