Raduno CasaPound, PD: «Evento contrario alla convivenza democratica»

Il segretario provinciale Maurizio Facincani e la deputata veronese Alessia Rotta chiedono a coloro che hanno incarichi istituzionali di non partecipare a «Direzione Rivoluzione»

Volantino del raduno di CasaPound

Domani, 5 settembre, con la presentazione al mattino in piazza Bra, prenderà ufficialmente il via «Direzione Rivoluzione», il raduno nazionale di CasaPound che si terrà in provincia di Verona. Un evento che ha scatenato critiche e forme di protesta che si sono concretizzate anche in boicottaggi dei luoghi in cui questa festa si sarebbe dovuta svolgere. 
CasaPound non lo ha ancora rivelato ufficialmente, ma pare che il raduno si terrà fino all'8 settembre all'agriturismo Nido dell'Aquila di Roncà tra presentazioni di libri, conferenze e concerti musicali.

Tante le voci contrarie che si sono alzate contro il raduno nazionale di CasaPound, tra cui anche quelle degli esponenti veronesi del Partito Democratico. Il segretario provinciale Maurizio Facincani si è rivolto a quei politici che saranno ospiti degli eventi di CasaPound, criticando la loro partecipazione, che a suo dire favorirebbe lo «sdoganamento di valori apertamente filofascisti». Il raduno nazionale di CasaPound per Facincani è «un evento che contraddice tutti i valori della democratica convivenza».

Non si può consentire a movimenti come CasaPound di riproporre non solo operazioni nostalgia del ventennio fascista ma addirittura propagandare idee opposte a quelle sancite e tutelate dalla nostra Costituzione - prosegue il segretario provinciale del PD di Verona - Il Partito Democratico non farà mai mancare il suo sostegno a tutte quelle associazioni, fondazioni, musei, istituzioni che sostengono la consapevolezza democratica e antifascista nel Paese. Non faremo mancare il nostro sostegno ad ogni iniziativa che possa mettere la parola fine a quello che sta cercando di tornare e che pensavamo di aver consegnato per sempre al buio della storia.

E la deputata veronese del PD Alessia Rotta chiede a chi ha incarichi istituzionali di prendere le distanze e di non partecipare alla festa nazionale di Casapound. «Chi rappresenta le istituzioni democratiche non può essere complice di una formazione politica che non perde occasione per fare apologia del fascismo, in netto contrasto con la nostra Costituzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento