La maggioranza in Comune esprime solidarietà ai veneti colpiti dal maltempo

«La storia e la generosità dell’associazionismo veneto sono d’esempio per tutti. - ha spiegato il consigliere della Lega Alberto Zelger - Tutti possono fare qualcosa nel loro piccolo»

Il gruppo della Lega in Comune per presentare la mozione a favore delle popolazioni colpite del maltempo in Veneto - ph Facebook consigliere Mauro Bonato

Durante il consiglio comunale di giovedì 15 novembre la maggioranza di Palazzo Barbieri ha votato un ordine del giorno sugli aiuti alle popolazioni venete colpite dal maltempo tra il 28 ottobre e i primi di novembre. Promotrice la consigliera Anna Grassi della Lega: «Chiediamo al Sindaco e alla Giunta di attivarsi con ogni forma di supporto organizzativo, - spiega l'esponente leghista - affinché si possa intervenire con maggiore efficacia nella risoluzione delle problematiche sorte nei territori colpiti dall’ondata di maltempo, per favorire il ripristino delle condizioni di sicurezza e benessere delle comunità. Inoltre si chiede di assegnare con la massima urgenza un contributo straordinario a sostegno dell’attività di ricostruzione e a costituire un fondo straordinario da riproporre nel bilancio di previsione 2019-2021. Si tratta di un documento condiviso e votato dalla sola maggioranza, - conclude Grassi - in fase di votazione avrebbe invece dovuto prevalere il buon senso e non il colore della bandiera politica». 

«La storia e la generosità dell’associazionismo veneto sono d’esempio per tutti. - aggiunge il consigliere Alberto Zelger - Tutti possono fare qualcosa nel loro piccolo promuovendo presso le associazioni locali di volontariato iniziative di solidarietà e di raccolta fondi da destinare ai territori colpiti dal maltempo, tramite il conto corrente attivato dalla Regione del Veneto».

«Appena è stato presentato questo documento lo abbiamo fatto inserire all’inizio dell’ordine dei lavori con urgenza. - spiegano i consiglieri della Lega Mauro Bonato e Laura Bocchi - Il Veneto è di tutti e non appartiene a nessun partito e sarebbe stato un segnale importante per tutto il popolo veneto vederci compatti nel votare questo ordine il giorno».

La visita della presidente del Senato Casellati

«Il Veneto è in ginocchio solo quando prega». Così si è espressa quest'oggi, domenica 18 novembre, ai microfoni dell'Ansa la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, commentando la pronta reazione delle popolazioni della montagna bellunese colpite dal maltempo.

«Sulla reazione del popolo veneto non avevo alcun dubbio, - ha aggiunto Casellati - ma il coraggio e la capacità dei veneti di rimboccarsi le maniche non deve costituire un alibi per nessuno. Aiutiamoli, lo Stato e le istituzioni non possono far sentire sole le persone. Abbiamo bisogno - ha quindi concluso Casellati - che sia applicata alla normativa della ricostruzione quella dell'emergenza. Questa dev'essere la parola d'ordine».

Potrebbe interessarti

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • Auto: i 7 accessori che non possono mancare per affrontare un lungo viaggio

  • Falsi amici della dieta: ecco i 10 alimenti che non fanno dimagrire

I più letti della settimana

  • Autoarticolato e moto si scontrano in tangenziale: morto un giovane 26enne

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 23 al 25 agosto 2019

  • Non si controlla più, estrae un coltello in piazza Bra e viene bloccato

  • Colpito da infarto a Verona viene tenuto in vita da dei passanti guidati al telefono dal 118

  • Aggredito e accoltellato a Verona, un uomo viene portato in ospedale

  • Colto da un malore lungo il sentiero che porta al santuario: morto 65enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento