Tosi torna a minacciare la liquidazione di Fondazione Arena. Pioggia di critiche

Per il Partito Democratico l'atteggiamento del sindaco ha portato solo ad una perdita di tempo e sia il PD sia il Movimento 5 Stelle tornano a chiedere la rimozione dei vertici della Fondazione

Pare sia durata poco la tregua tra dirigenza e sindacati della Fondazione Arena. Si è tornati a parlare di braccio di ferro sulla programmazione triennale e sul salvataggio del corpo di ballo. Il sindaco e presidente della Fondazione Flavio Tosi è stato categorico: fine delle attività per il corpo di ballo e chiusura delle trattative con i sindacati entro il prossimo Consiglio d'Indirizzo. L'alternativa è la liquidazione, come già minacciato in precedenza.

Un nuovo ultimatum da parte di Tosi, che viene criticato dalle opposizioni. I consiglieri comunali PD Michele Bertucco ed Eugenio Bertolotti scrivono: "Per colpa del sindaco, abbiamo perso 3 mesi senza avvicinarci di un millimetro al necessario piano di risanamento da presentare al Ministero. Sarebbe auspicabile che chi si trova al tavolo per conto della Fondazione Arena avesse il mandato necessario a far fare dei progressi anche respingendo queste continue interferenze. Da parte nostra continuiamo a ribadire che non c'è altra strada fuori da un accordo che preveda, oltre alle necessarie misure di contenimento della spesa (su tutti i fronti) anche un ricambio dei vertici che hanno fallito e una credibile prospettiva di rilancio che comprenda la trasparenza sui conti e sulle attività della Fondazione".

"Stipendi tagliati, cancellazione del corpo di ballo, scelte drastiche nei confronti dei lavoratori invece di rimuovere i vertici che hanno fallito nella precedente gestione e che sono stati, non si sa perché, riconfermati - è il commento dell’On. Mattia Fantinati del M5S - Tagli a discapito di professionisti che ruotano attorno alla Fondazione Arena senza considerare minimamente il loro presente e il loro futuro lavorativo". Una situazione che per Fantinati non si risolve con gli ultimatum del sindaco, ma "richiede immediatamente la rimozione dei vertici ed un incontro con il Ministro dei Beni ed attività culturali Franceschini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento