Linea bus 33 dal Basson: «Raddopiare le corse». Pd raccoglie in una mattina 120 firme

Una mamma: «Le condizioni in cui sono costretti a viaggiare i nostri figli sono inaccettabili». «I nostri ragazzi - afferma il consigliere Pd Olivieri - non meritano questo trattamento»

Nonostante la pioggia battente e il forte vento, sarebbero state raccolte oltre 120 firme in poco più di tre ore questa mattina dal consigliere Pd della Terza Circoscrizione Riccardo Olivieri per chiedere all'amministrazione comunale e ad ATV di «raddoppiare la corsa della linea 33 delle 7.05». Si tratta di un autobus che parte dal capolinea del quartiere Basson e che, secondo quanto denunciato da una nota stampa del consigliere Pd Riccardo Olivieri, sarebbe «già stipato soprattutto di studenti delle scuole superiori della città, e che si riempie ulteriormente nelle fermate di Croce Bianca, Corso Milano e San Zeno».

«Mi sono rivolta al consigliere Olivieri perché le condizioni in cui sono costretti a viaggiare i nostri figli sono inaccettabili. Per prendere un posto a sedere devono andare alla fermata anche 20 minuti prima dell'orario di partenza e chi arriva all'ultimo è costretto a stare in piedi e schiacciato contro le porte automatiche», così commenta Mariapia, mamma di una ragazzina residente nel quartiere e che tutte le mattine prende il bus oggetto della sottoscrizione.

«Ho verificato di persona in tre giornate diverse la situazione ed ho riscontrato delle forti criticità del servizio in quest'orario. I nostri ragazzi - afferma il consigliere Pd in Terza circoscrizione Riccardo Olivieri - non meritano questo trattamento. Non resta altra scelta che raddoppiare la corsa. Valuti ATV come risolvere la questione in concreto».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarebbero inoltre state raccolte, secondo quanto si apprende da una nota del Pd, anche quasi 90 firme per un'altra petizione lanciata con il Circolo PD Enzo Biagi e il Capogruppo PD Federico Benini per chiedere all'amministrazione di riaprire uno sportello dell'anagrafe in una sala civica comunale nel vicino quartiere di San Massimo. Quest'ultima conterebbe ora quasi 300 sottoscrizioni.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: tre i nuovi casi positivi in Veneto e due i morti, un decesso è a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento