Veneto, nuovi limiti per i Pfas: "Meglio tardi che mai". Tosi: "Prima la salute…"

Sui nuovi provvedimenti adottati in termini di inquinamento è intervenuta Orietta Salemi e l'ex sindaco Flavio Tosi, che su Twitter ha commentato: "Zaia stanzia 1,2 mln, ma dal 9 al 20 ottobre farà spendere quasi 2 mln per promuovere il referendum"

“Meglio tardi che mai. Finalmente sono stati fissati i limiti Pfas. Una scelta necessaria per evitare che situazioni come il caso Miteni si ripetano".
È la consigliera regionale del PD Orietta Salemi a commentare i provvedimenti presi dalla Regione Veneto in questi giorni, per contrastare l'inquinamento da sostanze perfluoroalchiliche che ha colpito le province di Vicenza, Verona e Padova. 
"Questa scelta si va ad aggiungere al significativo impegno da parte del Governo che ha recentemente finanziato per il nostro territorio 245 milioni di euro tra il nuovo collettore del Garda, il contrasto ai Pfas e la bonifica di Ca’ Filissine. La Regione Veneto ora cerchi di collaborare con lo Stato evitando il gioco all'addebito di responsabilità. Ai cittadini non interessa lo scaricabarile con il balletto di accuse e controaccuse, ai cittadini interessano risposte ai bisogni e soluzioni concrete".

Un'altra frecciatina arriva dal profilo Twitter dell'ex sindaco di Verona Flavio Tosi, che mette nel mirino i fondi stanziati per questa emergenza e quelli che dovrebbero venir spesi per il referendum sull'autonomia del Veneto che si terrà il 22 ottobre: “Zaia stanzia 1,2 mln per l’inquinamento da Pfas, ma dal 9 al 20 ottobre farà spendere quasi 2 mln per promuovere il referendum: prima la salute…”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TWEET-3-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • Gardaland annuncia la data della riapertura ufficiale: attrazioni all'aperto tutte disponibili

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento