La Lega difende l'Ulss unica e le politiche sanitarie regionali. "Siamo virtuosi"

Veneto al primo posto nella classifica dei risparmi nei costi per gli acquisti della sanità. Per Paolo Paternoster è il frutto della razionalizzazione che non ha toccato la qualità delle cure

Una risposta che arriva indirettamente anche al sindaco di Verona Tosi che si vuole rivolgere alla Corte dei Conti sul tema degli Ospedali di Comunità e ai tosiani in lotta in Consiglio Regionale per l'Ulss Gardesana.

Il Veneto è al primo posto nella classifica italiana dei risparmi nei costi per gli acquisti della sanità. Per la Lega Nord si tratta del frutto di un lavoro di razionalizzazione che non ha toccato la qualità delle cure. "Se la sanità veneta è la più virtuosa nella capacità di contenere i costi è bene che continui su questa strada - scrive il segretario provinciale della Lega Paolo Paternoster in difesa dell'Ulss unica per la provincia di Verona - La governance degli ospedali aveva già precostituito una struttura definita ad hoc per la futura Ulss su base provinciale. Ciò permetterà di risparmiare sui costi dei due direttori generali e a cascata dei direttori sanitari, direttori amministrativi e direttori al sociale delle Ulss 21 e 22. Ritengo quindi che la proposta di due Ulss a Verona sia anacronistica, fuori luogo e che sottragga i fondi destinati alle cure impiegandoli invece per pagare stipendi ad altri direttori generali. Non credo che i cittadini veneti e veronesi possano condividere un tale spreco che appartiene alla vecchia politica. Con le Ulss provinciali arriveremo ad ottenere il giusto bilanciamento tra didattica e ricerca in capo all’Università con una forte integrazione con il territorio che non potrà fare altro che agevolare il miglioramento delle liste d’attesa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento