«Grezzanella, alibi finiti: ora tempi certi e celeri per la sua realizzazione»

È Anna Maria Bigon, del Partito Democratico, a sollecitare l'avanzamento per la costruzione dell'infrastruttura «utile per eliminare il traffico pesante da Villafranca, riducendo così in maniera drastica i livelli di inquinamento»

Anna Maria Bigon - Foto di repertorio

«I cittadini del Veronese non possono aspettare oltre per la realizzazione della Grezzanella, una variante attesa da 30 anni. Con la firma del presidente del Consiglio Conte sul decreto di riclassificazione delle strade, lo scorso 15 luglio, è stata trasferita la competenza ad Anas, gli alibi sono dunque finiti: servono tempi certi e celeri sulla conclusione di quest’opera». È quanto sollecita, con una mozione, la consigliera del Partito Democratico Anna Maria Bigon.

«Stiamo parlando di un’infrastruttura strategica per lo sviluppo del territorio veronese e utile per eliminare il traffico pesante da Villafranca, riducendo così in maniera drastica i livelli di inquinamento acustico ed atmosferico - aggiunge la vicepresidente della Quarta commissione, chiedendo alla Giunta Zaia un vero cambio di marcia, visto che c’è la firma del presidente del Consiglio -. Già nel 2016 era stato accolto un ordine del giorno, prima firmataria la nostra vice capogruppo Salemi, per l’inserimento della strada Grezzanella nell’elenco regionale delle priorità delle opere pubbliche e ancora lo scorso marzo l’assessore De Berti ha ribadito la priorità di questo investimento. Da allora però è calato il silenzio, una nostra interrogazione presentata ormai il 19 aprile è sempre senza risposta. Risposte - conclude - che però sono arrivate, indirettamente, con la firma di Conte sul decreto di riclassificazione delle strade. Auspichiamo che l’iter burocratico dei competenti ministeri sia finalmente terminato; se è così si proceda in maniera spedita, con l’immediato avvio delle procedure di appalto delle opere e un cronoprogramma certo: non possiamo accettare ulteriori rinvii a tempo indeterminato».

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • Mercato immobiliare sul Lago di Garda: Peschiera al primo posto

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

  • Tatuaggi intelligenti: una nuova tecnologia per monitorare la salute

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Donna fermata mentre va al lavoro da un giovane che le mostra i genitali

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

Torna su
VeronaSera è in caricamento