Furlanetto attacca. "Tosi è come il Duce, speriamo che Zaia ci liberi di lui"

Il consigliere regionale della Lega ha espresso pesanti critiche contro il sindaco di Verona, segretario regionale del Carroccio, colpevole a suo parere di eliminare ogni voce in contrasto con il suo pensiero

Non si placano le polemiche e le guerre intestine in seno alla Lega Nord. Dopo la lotta fratricida tra Luca Zaia e Flavio Tosi, apparentemente terminata pacificamente con una promessa di brindisi ai padiglioni del Vinitaly, questa volta è Giovanni Furlanetto, consigliere regionale del Carroccio, a prendere la parola contro il sindaco scaligero.

COME MUSSOLINI - Il consigliere ha scritto una lettera proprio al presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, dopo il commissariamento della rappresentanza di Venezia della Lega deciso dal segretario Flavio Tosi. "Caro Presidente - scrive - siamo entrati in tunnel che porterà la Liga Veneta a dissolversi e noi, che da 25 anni lottiamo contro tutto e contro tutti per il nostro ideale di libertà, trasparenza, onestà con l'obiettivo sempre dichiarato di tenere nel nostro Veneto le nostre risorse, ci troviamo in una situazione paradossale, con alla guida un personaggio che non solo punta sull'italianità, tricolore ed altre amenità ma, da novello dux, vuole eliminare tutti quelli che non sono d'accordo con le sue baggianate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CHI CI SALVERA'? - Furlanetto vede una sola possibilità per recuperare: "Abbiamo un'ultima possibilità per non buttare il movimento alle ortiche: che tu, caro Luca, ti assuma la responsabilità politica della Liga Veneta". "Vedrai che attorno alla tua persona tutti i leghisti (e non solo) faranno fronte unico - rileva - contro chi vuole annientare il nostro movimento". Al governatore viene rivolta un'esortazione: "non c'é più tempo: agisci per il bene di tutto il popolo veneto che ti stima, ti ammira e ti vuole bene".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

  • Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

Torna su
VeronaSera è in caricamento