Elezioni in Valpolicella e Valdadige, tre sindaci riconfermati, due bocciati

Governeranno per altri cinque anni Campostrini a Sant'Anna di Alfaedo, Zorzi a Sant'Ambrogio di Valpolicella e Adamoli a Dolcè. Cambia l'aria invece a San Pietro in Cariano e a Fumane

Valpolicella

Nell'area della Valpolicella e della Valdadige un solo grande comune andrà al ballottaggio ed è Negrar di Valpolicella. Tutti gli altri comuni andati alle urne per le elezioni amministrative, ieri 27 maggio, hanno conosciuto i nomi dei sindaci eletti. E in un caso, il nome si è saputo già domenica sera, 26 maggio, alla chiusura delle urne. È Alberto Mazzurana, candidato unico per il comune di Brentino Belluno, il cui unico scoglio era quello di superare il 50% di affluenza alle urne.

I RISULTATI DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN VALPOLICELLA E VALDADIGE

Brentino Belluno a parte, in tutti gli altri comuni si è dovuto attendere lo spoglio delle elezioni europee prima di cominciare quello delle amministrative.
Tre i comuni dove i sindaci uscenti sono stati riconfermati. Governeranno per altri cinque anni Campostrini a Sant'Anna di Alfaedo, Zorzi a Sant'Ambrogio di Valpolicella e Adamoli a Dolcè.
Due i comuni dove invece i sindaci uscenti sono stati bocciati. Il leghista Zantedeschi ha battuto Accordini a San Pietro in Cariano e Zivelonghi ha vinto su Frapporti a Fumane.
Infine, nell'inedita sfida di Marano di Valpolicella, l'eredità di Viviani è stata raccolta da Zardini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento