Da Valeggio, il Governo Conte lancia il tour per i cantieri infrastrutturali

Businarolo (M5S): «Solo rilanciando gli investimenti l'Italia potrà recuperare il proprio futuro». Rotta (PD): «Il ministro Toninelli, sempre pronto a scagliarsi contro le grandi opere infrastrutturali, è venuto a fare una bella passerella per prendere meriti non suoi»

Il premier Conte con il ministro Toninelli (Fonte foto: Facebook - Giuseppe Conte)

«Del Ponte si parla in tutto il mondo. Ce la metteremo tutta non solo per farlo nei tempi previsti, ma già oggi annunciamo che possiamo anticipare di 10-15 giorni». Ansa ha riportato oggi, 11 marzo, le parole dell'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono nel corso della cerimonia di apertura dello stabilimento di Valeggio sul Mincio a proposito del ponte di Genova.
Una cerimonia che ha visto la partecipazione anche del premier Giuseppe Conte e del ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli, i quali hanno colto l'occasione per annunciare le prime tappe del tour sui cantieri delle infrastrutture che il Governo ha intenzione di sbloccare. Già domani, ad esempio, Conte e Toninelli saranno in Sicilia per il cantiere della SS 640 Agrigento-Caltanissetta.
«L'impegno del presidente Conte e del ministro Toninelli di visitare i cantieri del paese risponde alle necessità dei nostri territori, da Nord a Sud, di avere finalmente infrastrutture moderne. Solo rilanciando gli investimenti l'Italia potrà recuperare il proprio futuro ed è importante che il Governo abbia dato un segnale chiaro in questo senso», ha dichiarato la parlamentare veronese del Movimento 5 Stelle Francesca Businarolo, presente anche lei questa mattina all'inaugurazione dello stabilimento Fincantieri Infrastructure.

Il nuovo stambilimento sorge nella ex sede della Cordioli&C. e da questo dettaglio è partita la critica della deputata veronese del Partito Democratico Alessia Rotta. «Il ministro Toninelli, sempre pronto a scagliarsi contro le grandi opere infrastrutturali, è venuto a fare una bella passerella per prendere meriti non suoi - ha scritto Rotta - Il nuovo stabilimento Fincantieri Infrastructure esiste grazie a un lavoro di ricerca di commesse e acquirenti da parte dei commissari straordinari per la Cordioli&C., nominati nel 2016 dal Mise a guida PD. Il loro impegno ha fatto rinascere un'azienda che era già in liquidazione, con 70 lavoratori in cassa integrazione e le macchine ferme. L'inaugurazione avviene con il taglio della prima lamiera destinata alla costruzione del nuovo ponte di Genova. Oggi, dunque, una tragedia come quella del Ponte Morandi si trasforma in occasione di riscatto. Toninelli, quando viene preso dalla sua foga pauperista dovrebbe ricordare che i lavori infrastrutturali non solo sono utili al Paese, ma danno lavoro a donne e uomini, sottraendo le famiglie, come nel caso della Cordioli, all'incubo della cassa integrazione e di un futuro licenziamento, e rilanciano l'economia locale. Il ministro delle infrastrutture dimostri che non viene a Valeggio sul Mincio solo per avere una tribuna da cui lanciare i suoi strali contro le grandi opere. Guardi i volti di quei lavoratori e la prossima volta che vorrà scagliarsi contro le opere infrastrutturali, rammenti che dietro quelle opere ci sono posti di lavoro, ci sono donne e uomini in carne e ossa».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    A sbattere contro un'auto, morto giovane motociclista a Caprino Veronese

  • Attualità

    Famiglie, risposta femminile al congresso con l'incontro «Libere di scegliere»

  • Cronaca

    Casa di appuntamenti a Peschiera, arresto confermato per una 45enne

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 22 al 24 marzo 2019

I più letti della settimana

  • Ragazze violentate da una coppia veronese: inchiodati dai filmati del cellulare

  • A sbattere contro un'auto, morto giovane motociclista a Caprino Veronese

  • Atterraggio di emergenza a Londra per un Airbus decollato da Verona

  • Verona fortunata al SuperEnalotto: giocata una schedina da 40 mila euro

  • Da una lite familiare spuntano 85 mila euro, droga e orologi: un arresto

  • Trovato a vendere cocaina, viene arrestato e si giustifica: «Sono senza lavoro»

Torna su
VeronaSera è in caricamento