«Il tempo del confronto elettorale è finito». Al lavoro il nuovo Consiglio provinciale

«Abbiamo competenze su 1.400 chilometri di strade, 1.000 ponti, 55 edifici scolastici e un patrimonio, come il Palazzo Scaligero, che va salvaguardato e promosso», ha detto il presidente Manuel Scalzotto

L'insediamento del nuovo Consiglio provinciale

Sì è insediato ufficialmente nel pomeriggio di giovedì 11 aprile, il nuovo Consiglio Provinciale dopo le elezioni dello scorso 31 marzo. All’ordine del giorno la convalida degli eletti che rimarranno in carica due anni o comunque fino alla cessazione della carica di sindaco o consigliere nei rispettivi Comuni.

«Il tempo del confronto elettorale è finito, da oggi inizia quello amministrativo – ha affermato al termine della seduta il Presidente della Provincia Manuel Scalzotto –. Abbiamo competenze su 1.400 chilometri di strade, 1.000 ponti, 55 edifici scolastici e un patrimonio, come il Palazzo Scaligero, che va salvaguardato e promosso. Ci sono le partite strategiche dell’Autobrennero e delle altre partecipate, dove siamo chiamati a rappresentare gli interessi dei nostri cittadini. Mi auguro poche polemiche e molti fatti, a partire già da adesso. Un caloroso benvenuto ai nuovi consiglieri e un abbraccio a quanti, oggi non presenti, hanno comunque inteso candidarsi».

I nuovi consiglieri provinciali sono: Alessio Albertini (sindaco di Belfiore) e Mariafrancesca Salzani (consigliere di San Pietro in Cariano) per la lista Insieme per Verona; Roberto Bonometti (sindaco di Affi, oggi assente) per Forza Italia - Amministratori Centro Destra; Loris Bisighin (consigliere di Legnago), Cristian Brunelli (consigliere di Grezzana), Roberto Luca Dall’Oca (sindaco di Villafranca), Sergio Falzi (consigliere di Castel d’Azzano), Silvio Salizzoni (consigliere di Bussolengo) e Roberto Simeoni (consigliere di Verona) per la lista Centro Destra Verona - Scalzotto Presidente.

Riconfermati, inoltre, del precedente Consiglio: Paolo Martari (consigliere di Villafranca) per la lista Insieme per Verona; Pino Caldana (consigliere di Castel d’Azzano) per Forza Italia - Amministratori Centro Destra; Albertina Bighelli (consigliere di Sommacampagna), David Di Michele (consigliere di Lavagno, oggi assente), Gino Fiocco (consigliere di San Giovanni Lupatoto) e Stefano Marcolini (consigliere di Roverè Veronese) per Centro Destra Verona - Scalzotto Presidente e Zeno Falzi (consigliere di Grezzana) per Civici per Verona.

Potrebbe interessarti

  • Autostima: cos'è e come ci si lavora

  • Sanità, nascono in Veneto i team di assistenza primaria: «Facilitare l'accesso alle cure»

  • Avis Regionale Veneto e Confservizi Veneto: siglata una importante collaborazione

  • Riso: proprietà e ricette salutari

I più letti della settimana

  • Trattore si ribalta e non gli lascia scampo: morto un agricoltore

  • Tragedia sulla SR450, tre ragazzi investiti da un'auto: due 20enni morti

  • A una settimana dallo scontro con uno scooter, si è spento Alvise Trincanato

  • Cadavere trovato nel canale "Menaghetto": la donna è stata identificata

  • Stroncata da una malattia durante una vacanza: 17enne muore in Grecia

  • Aggressione con arma bianca a Verona: una persona in codice rosso

Torna su
VeronaSera è in caricamento