Concerto per Jan Palach, «Non è nazi-rock». Ma le polemiche continuano

La deputata ceca del Parlamento Europeo Martina Dlabajová ha diffuso l'invito a sottoscrivere la petizione lanciata da un gruppo di studenti dell'università Carlo IV di Praga per bloccare l'evento

La locandina del concerta

L'associazione Nomos, organizzatrice del concerto in memoria di Jan Palach che si terrà il prossimo 19 gennaio a Verona, continua a ribadirlo: «Non è un concerto nazi-rock». Suoneranno gruppi come La Compagnia dell'Anello, i Topi Neri, gli Hobbit e anche Gabriele Marconi, che per l'associazione Nomos sono interpreti di "musica alternativa".

Ed effettivamente l'appellativo "nazi-rock" non è stato indicato dagli organizzatori ma dagli antifascisti veronesi che hanno chiesto l'annullamento dell'evento. Un evento organizzato per scopi benefici: raccogliere fondi per i veronesi colpiti dagli allagamenti di inizio settembre. L'intento solidaristico del concerto non ha però evitato le polemiche.

A livello locale i contrari al concerto hanno criticato il sostegno da parte di Serit e della Provincia di Verona. A queste critiche si sono aggiunte quelle provenienti dalla Repubblica Ceca, dove Jan Palach è un eroe nazionale. Un parlamentare europeo e un gruppo di senatori hanno espresso contrarietà all'accostamento di Jan Palach con gruppi definiti "nazi-rock". E una deputata ceca del Parlamento Europeo, Martina Dlabajová, ha diffuso l'invito a sottoscrivere la petizione lanciata da un gruppo di studenti dell'università Carlo IV di Praga per chiedere lo stop al concerto.
Martina Dlabajová parla di «abuso dell'eredità morale di Jan Palach da parte degli estremisti italiani in relazione all'esibizione di gruppi musicali vicini alla destra radicale in programma nella città italiana di Verona. Mi ritengo moralmente obbligata a esprimere la mia personale opposizione all’abuso del tragico sacrificio di un giovane che nella Cecoslovacchia del 1969 lottava contro l'occupazione e il vilipendio della democrazia». 

Potrebbe interessarti

  • Kentucky Fried Chicken raddoppia a Verona, nuova apertura in Corso Milano

  • Formiche in casa? Ecco la guida che vi aiuterà a liberarvene

  • Must have moda estate 2019: i consigli dell'esperto

  • Da borgo Roma parte l'approccio multidisciplinare ai disturbi motori funzionali

I più letti della settimana

  • Strano viavai da un bar, scatta il blitz: trovata della cocaina, 46enne arrestata

  • Tetano, la bimba peggiora: «Me la prendo con chi diffonde bugie sui vaccini»

  • Dopo Israele e Regno Unito, Gardaland mette nel mirino il mercato cinese

  • Shopping a prezzi ribassati, arrivano i saldi estivi: quando iniziano a Verona e consigli utili

  • Si guasta l'auto e viene investito: un morto e un ferito a Verona dopo l'incidente sulla T4-T9

  • Morfina ad un neonato, l'imputata: «Mi è stato chiesto di prendermi la colpa»

Torna su
VeronaSera è in caricamento