Circoscrizioni, il Tar respinge il ricorso dei tosiani: regolari gli 8 presidenti

Le liste Tosi e Fare chiedevano l’annullamento dell’elezione e di tutti gli atti successivi per una supposta tardività nella convocazione dei Consigli: "Come volevasi dimostrare, abbiamo fatte le cose per bene"

Sono regolari le elezioni degli otto presidenti di Circoscrizioni. Lo ha stabilito la sentenza del Tar Veneto (Sezione Terza) del 7 dicembre scorso, che ha respinto il ricorso presentato da 8 candidati nelle Circoscrizioni della Lista Tosi e Fare perché “manifestamente infondato”.
Il ricorso chiedeva l’annullamento dell’elezione e di tutti gli atti successivi per una supposta tardività nella convocazione dei Consigli. La sentenza ha invece stabilito che “lo scioglimento non risulta confortato da alcun precetto normativo”. Il termine dei 60 giorni per la convocazione, previsto dall’articolo 33 dello Statuto comunale, infatti, non è un termine perentorio bensì ordinatorio/sollecitatorio.
“Come volevasi dimostrare, abbiamo fatte le cose per bene. A differenza di chi invece vuole fare solo polemiche”, ha detto l’assessore al Decentramento, Marco Padovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

  • Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento