A Caprino Veronese a rischio un platano storico. M5S: "Non si tocca"

Video denuncia del consigliere comunale Davide Micheletti e dell'onorevole Mattia Fantinati. Per un semaforo saranno recise le radici, contrari i pentastellati

Davide Micheletti e Mattia Fantinati

Un platano storico messo a rischio da un semaforo. La denuncia arriva da Caprino Veronese, attraverso un video dell'onorevole Mattia Fantinati e del consigliere comunale Davide Micheletti, entrambi del M5S

"Si tratta del piú grande platano d'Italia - ha spiegato Micheletti - 25 metri di altezza, 15 di circonferenza, risalente al 1370. Tra le sue fronde durante la seconda guerra mondiale si nascosero 100 bersaglieri, salvandosi così la vita. Davanti al platano, al posto delle strisce pedonali, verrà realizzato un semaforo e per questo saranno recise le radici, comportando conseguenze che si possono ben immaginare". 

"A Caprino Veronese davanti a questo platano si dovrebbe parlare con rispetto di storia, cultura, turismo e ambiente ma non succede - ha aggiunto Fantinati - Il platano rischia di morire ma non staremo di certo a guardare. La situazione si potrebbe risolvere immediatamente spostando il progetto del semaforo. In ogni caso interrogherò il ministro dell'ambiente perché il platano fa parte della nostra storia e cultura e non si tocca".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento