Forza Italia presenta i suoi candidati. "Tutte le carte in regola per vincere"

Forzisti schierati con il candidato sindaco Federico Sboarina, che ha aggiunto: "Dobbiamo chiudere la partita l'11 giugno, se così non sarà andremo ai supplementari, ma non temiamo nessuno"

Dopo il lancio ufficiale della campagna elettorale di Federico Sboarina, uno dei partiti di centrodestra che lo sostengono, Forza Italia, ha presentato ieri, 20 maggio, i candidati al consiglio comunale di Verona per le elezioni amministrative dell'11 giugno.

Il coordinatore provinciale Davide Bendinelli ha ricordato il ruolo determinante di Forza Italia nella scelta della candidatura di Sboarina, ribadendo l'importanza dell'unità e della compattezza delle forze di centrodestra a Verona. "Abbiamo sposato da subito con convinzione la scelta di Sboarina perché espressione sia del territorio, sia delle segreterie nazionali dei partiti di centrodestra e Forza Italia in particolare - ha detto Bendinelli - Abbiamo visto come in regioni come Veneto, Liguria e Lombardia quando il centrodestra corre compatto vince e soprattutto governa ottimamente. A Verona riproponiamo lo stesso modello e la stessa formula che ci hanno fatto vincere alle ultime regionali con Luca Zaia. Siamo orgogliosi di far parte di questa coalizione. Erano anni che non vivevamo sensazioni positive come quelle che stiamo respirando in queste settimane, c'è ottimismo e voglia di far bene. Abbiamo tutte le carte in regola per vincere. Con noi i cittadini torneranno di nuovo al centro delle politiche amministrative. Ringrazio i nostri candidati perché con coraggio e determinazione hanno accettato questa sfida per riportare dopo 5 anni di assenza il buon governo a Verona. Tra le nostre fila abbiamo persone alla prima avventura politica, ma anche persone con importanti esperienze amministrative alle spalle. Abbiamo il giusto numero di donne e candidati provenienti dal mondo dello sport, dell'industria e rappresentanti del mondo sociale". Bendinelli ha poi annunciato che Berlusconi sarà a Verona nelle prossime settimane per sostenere la candidatura di Sboarina.

Il capolista Daniele Polato ha commentato: "Ricordo con orgoglio la realizzazione del parco di San Giacomo quando ero assessore. Poi dall'opposizione ci siamo sempre battuti per difendere il nostro territorio e i nostri valori. Ricordo anche la nostra battaglia contro la follia del cimitero verticale. Siamo persone concrete e quando ci prendiamo un impegno con i nostri elettori lo portiamo a compimento".

Il candidato sindaco Federico Sboarina ha sottolineato "che tutta Forza Italia, da Verona a Venezia, Milano e Roma sostiene la mia candidatura, che nasce da un programma condiviso e da un gruppo di amici con i quali abbiamo ben amministrato Verona per 5 anni. Ringrazio tutti i candidati che da qui all'11 giugno si impegneranno per parlare ai nostri concittadini, per ascoltare le loro proposte e per proporre il nostro programma di buon governo. Dobbiamo chiudere la partita l'11 giugno, se così non sarà andremo ai supplementari, ma non temiamo nessuno". Nessun accenno agli ex forzisti che fedeli alla linea tosiana hanno scelto come proprio candidato Patrizia Bisinella. E proprio dalle accuse di maschilismo mosse da Bisinella, Sboarina è stato difeso da sua moglie Alessandra Canova.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

Torna su
VeronaSera è in caricamento