Approvata proposta Benini: aumentato fondo disabilità di 25mila euro

I soldi andranno a sostenere progetti per rendere più indipendente la vita di cittadini con disabilità. Il consigliere comunale del Partito Democratico: «Nessuno può rimanere indietro»

Federico Benini

Venticinquemila euro in più a sostegno della vita indipendente dei cittadini con disabilità. È quanto ha ottenuto il consigliere comunale del Partito Democratico di Verona Federico Benini per dare piena attuazione ad un diritto, quello ad una vita indipendente. «Per vita indipendente si intende la possibilità per una persona, con disabilità fisico motoria grave, di vivere a casa propria, senza dover ricorrere al ricovero in strutture protette, e di poter prendere autonomamente decisioni riguardanti la propria vita - ha spiegato Benini - Il progetto individuale viene predisposto e realizzato con la piena condivisione della persona con disabilità. E quest’ultima ha la possibilità di scegliere autonomamente la persona che dovrà assisterla assumendola direttamente».

In sintesi gli interventi integrativi riguardano: l'assistenza personale (anche della durata di 24 ore); i servizi di aiuto personale (anche con gestione indiretta); i servizi di accoglienza per periodi brevi e di emergenza e il rimborso parziale delle spese di assistenza. «Grazie ad un mio emendamento approvato in bilancio, ho aumentato di 25.000 euro il fondo per la disabilità - ha commentato Benini - Il fondo è andato a incrementare proprio i soldi erogati dal Comune all'Ulss. Pensiamo a tutte le situazioni a cui può essere destinato il fondo: dall'assistenza diretta, all'acquisto dei supporti che vanno ad eliminare le barriere architettoniche domestiche, a tutte le attività legate a progetti che permettono a chi ha delle disabilità di poter partecipare alla comunità. Nessuno può rimanere indietro e questo emendamento approvato mi riempie di orgoglio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento