Palazzi Agec del Saval, Benini (PD): «I lavori procedono a rilento»

Il consigliere comunale lamenta ritardi negli interventi di riqualificazione energetica previsti nei condomini Agec-Ater di via Maddalena e via Dandolo. E i residenti sono pronti ad una protesta pubblica

I palazzi Agec del Saval (Foto Gmaps)

Sono passati ormai quattro mesi e mezzo e gli unici "cappotti" che i condomini Agec-Ater di via Maddalena e via Dandolo hanno visto sono quelli che indossavano Sboarina, Zanotto, Fontana e Zavarise lo scorso gennaio, quando sono venuti ad annunciare l'avvio degli interventi di riqualificazione energetica dei palazzoni del Saval.

Federico Benini, consigliere comunale del Partito Democratico, lamenta ritardi nei lavori di adeguamento strutturale nelle 242 abitazioni di via Dandolo, via Maddalena e via Faliero. Lavori per un milione e 700mila euro che erano stati annunciati nel gennaio scorso, che sono partiti a febbraio e che sono ancora in corso. Lo scopo è quello di migliorare l'efficenza energetica degli edifici soprattutto attraverso i "cappotti termici", ovvero quelle coperture che migliorano la temperatura interna della case, rendendole meno fredde d'inverno e meno calde d'estate.

Occorre dare atto che nel frattempo gli infissi sono stati quasi tutti sostituiti - evidenzia Benini - Ma da mesi è montata l'impalcatura per fare la copertura degli edifici e ancora non se si è visto nessun operaio al lavoro. Ad ogni modo chiedo all’amministrazione di accelerare i tempi della riqualificazione.

E a chiederlo non solamente il consigliere comunale del PD, ma anche i residenti che sono pronti anche ad una protesta pubblica.

L'impalcatura abbandonata a se stessa rappresenta un oggettivo ed evidente fattore di insicurezza in quanto potrebbe portare in tentazione qualche malintenzionato - conclude Benini - Più che di passerelle politiche questi quartieri hanno bisogno di un'attenzione costante: intervenendo presso Agec sono riuscito ad ottenere l'impegno per l'asfaltatura del piazzale di via Dondolo crivellato dalle buche ma molto altro c’è da fare, e in questo senso è fondamentale il ruolo delle circoscrizioni che questa amministrazione ha però deciso di lasciare a secco di risorse.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente in scooter a Malcesine: muore travolto da un autobus dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento