Una nuova riforma delle Province, la chiedono tutti i Comuni veronesi

Tra i temi della proposta, l'attribuzione agli enti provinciali di personale e risorse per competenze come le scuole secondarie di secondo grado e la viabilità

Foto di repertorio

L'Assemblea dei Sindaci di Verona ha approvato all'unanimità una mozione a sostegno dell'Upi (Unione delle Province d’Italia) per una nuova riforma delle province che riconsegni agli enti funzioni e risorse per garantire i servizi ai cittadini. A votare positivamente tutti i 79 rappresentanti dei comuni presenti.

La mozione verrà trasmessa dall'Upi a Governo e Parlamento in vista della ripartenza del Tavolo per la Revisione del Testo Unico degli Enti Locali, prevista per domani, 6 agosto. Il tavolo vedrà la partecipazione di Governo e Upi, i quali dovranno tracciate le linee guida per la nuova riforma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i temi della proposta: far tornare le province organi elettivi di primo livello e attribuire loro nuovamente personale e risorse per competenze come le scuole secondarie di secondo grado e la viabilità provinciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento