Verona, lotta allo smog in tutta la provincia: anche quest'anno si bloccano migliaia di veicoli

Buona la qualità dell'aria per la prima volta in dieci anni: masi sforato il tetto delle 35 giornate con superamento di soglia dei Pm10. "Non servono misure aggiuntive, si confermano quelle dell'anno scorso"

Arrivano puntuali anche quest'anno i provvedimenti del Ttz, il Tavolo tecnico zonale, convocato in sessione plenaria con i rappresentanti dei 98 Comuni della provincia di Verona. La riunione serve ad illustrare e approvare le azioni di contenimento dell'inquinamento atmosferico per l'inverno 2014-2015. Non bastassero gli incentivi della Regione per cambiare le auto vecchie, insomma, arrivano anche le limitazioni consuete per combattere lo smog.

Le misure passate in rassegna hanno riguardato infatti il blocco della circolazione dei veicoli non catalizzati e l'omogeneizzazione delle giornate ecologiche. Quest'anno vi sono state, inoltre, alcune novità normative riguardanti gli ultra 65enni e le modifiche del Codice dell'Ambiente in merito agli abbruciamenti agricoli. Sono state approvate le misure relative alla circolazione dei veicoli non catalitici, confermando l'impianto dell'anno scorso. Resteranno ferme le macchine Euro 0 benzina; i ciclomotori antecedenti il primo gennaio 2000 Euro 0, i veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2. In quest'ultimo caso ricadono almeno 75mila veicoli. Per tutti il blocco è dal 20 ottobre al 5 dicembre 2014 e dal 7 gennaio al 15 maggio 2015. Il blocco vale nei giorni feriali dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17.e30.

FERMI GLI EURO 2: LITE TRA COMUNE E PROVINCIA SUL BLOCCO DEI VEICOLI

La buona notizia, quest'anno, riguarda la qualità dell'aria nella provincia, dove non sono mai stati superati i 28 giorni di sforamento dei livelli di Pm10 (il tetto di legge è di 35 giorni). "È un vero e proprio record - spiega l'assessore provinciale all'Ambiente, Ivan Castelletti - in quanto si tratta dei livelli più bassi mai registrati negli ultimi dieci anni, da quando tali rilevamenti vengono effettuati. Tutto ciò è avvenuto a causa delle condizioni meteo, che hanno registrato un tasso medio di piovosità del 300%. Non servono quindi provvedimenti aggiuntivi a quelli già adottati nella nostra provincia l'anno scorso, infatti abbiamo solo confermato il blocco per le stesse tipologie di veicoli e gli stessi orari. È stata forte la sensibilità dimostrata da parte dei Comuni".

LE NOVITA' 2014-2015

  • tre giornate ecologiche, di cui una con il blocco totale della circolazione in tutta la provincia veronese, le altre due senza blocco del traffico ma con iniziative ambientali. La prima giornata sarà il 15 febbraio 2015 in occasione della half marathon di Verona con blocco del traffico (dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.30). Seguiranno altre due giornate ecologiche, da tenersi nei mesi di marzo e aprile, in date a discrezione dei sindaci;
  • la possibilità di circolare anche con veicoli toccati dal blocco per gli ultra 65enni a bassa fascia di reddito (Isee inferiore ai 25mola euro), che cioè non abbiano la possibilità di acquistare una nuova vettura;
  • resta il divieto delle combustioni all'aperto delle sterpaglie: i sindaci avranno, tuttavia, la possibilità di stabilire eventuali deroghe, a seconda delle esigenze del territorio, in seguito alle recenti modifiche del Codice dell'Ambiente.

Si confermano anche le limitazioni alle temperature negli ambienti chiusi dal 20 ottobre 2014 al 15 maggio 2015: massimo 19 gradi negli edifici residenziali, uffici, attività commerciali e sportive; massimo 17 gradi negli edifici per attività industriali e artigianali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento