La grande danza al Teatro Nuovo di Verona con "Paradox (Sycho – Fem – Tefer)"

Domenica 19 febbraio alle ore 17 una storica compagnia italiana come il Balletto di Roma, affida a due coreografi dal tratto fortemente contemporaneo come Itamar Serussi Sahar e Paolo Mangiola la produzione “Paradox” (Sycho – Fem – Tefer) due sguardi diversi per indagare il concetto di genere, tra le consuetudini e i paradossi di una contemporaneità cangiante.

Due sguardi distanti per colori e prospettive, accomunati dall’universale strumento di comunicazione della danza e della coreografia, rappresentati attraverso le abilità tecniche e interpretative dei solisti del Balletto di Roma. I protagonisti sono il coreografo di origine israeliana Itamar Serussi Sahar, già danzatore per Batsheva Dance Company e resident coreographer di Scapino Ballet Rotterdam e Paolo Mangiola, autore per Royal Ballet e WayneMcGregor | Random Dance, nonché coreografo associato del Balletto di Roma.

Provenienti da percorsi formativi differenti, Serussi e Mangiola scelgono di esplorare i toni, gli umori, le storie e gli esiti di un universo diviso in due calando gli interpreti nell’assoluto stato di separazione dei generi.

PARADOX si compone di tre lavori coreografici: “Sycho” di Itamar Serussi Sahar, “Fem” di Paolo Mangiola e “TEFER” dello stesso Serussi. “Sycho”, assolo creato su un danzatore della compagnia, esplora attraverso il codice dinamico e fisico di Serussi alcuni aspetti dell’animo umano in una dimensione prettamente maschile, proponendo un viaggio nelle emozioni, nella vulnerabilità e nella forza di un giovane uomo, in transito nel proprio percorso di crescita, alla ricerca della maturità e della consapevolezza.

Paolo Mangiola in “FEM” ribalta i codici e i riti del balletto accademico portando le quattro danzatrici della compagnia ai confini di una femminilità indotta. Sciolta dalle abitudini del dialogo coreografico tradizionale e libera da cornici drammaturgiche stereotipate, la donna di Mangiola occupa lo spazio scenico oltrepassando i confini del palco e parlando senza filtri allo spettatore. Una composizione registica in cui la guida coreografica si accorda con la creatività e la consapevolezza della singola performer rendendola parte attiva e complementare della partitura. Ne scaturisce un dialogo democratico tra corpi e memorie lungo un itinerario antropologico che ritrova, tra le pieghe del racconto, le tracce filosofiche dell’osservatrice e studiosa delle performance di genere Judith Butler.

Vortici di forza e dinamismo travolgono lo spettatore di “TEFER”, studio per sei danzatori di Itamar Serussi Sahar sui gesti e sul corpo dell’uomo con musiche originali di Richard van Kruysdijk. Una parodica danza guerriera rompe gli spazi scomponendo i contatti tra fisionomie distanti lasciando infine che siano i corpi ad aprire i varchi di comunicazioni possibili e interrotte. Sguardo ironico e segno potente, “TEFER” svela i contrasti di una mascolinità inattesa indugiando sull’esposizione di virilità conosciute e scoprendo i pudori di sensibilità rimosse.

Gli abbonati delle due rassegne Divertiamoci a Teatro e Il Grande Teatro avranno diritto alla tariffa ridotta.

Per informazioni www.teatrostabiledelveneto.it

PUNTI VENDITA BIGLIETTI

  • Teatro Nuovo, piazza Viviani 10 telefono 0458006100 (dal lunedì al sabato dalle ore 15,30 alle 20)
  • Box Office, via Pallone 16 telefono 045 8011154 www.boxofficelive.it
  • Circuito Geticket, sportelli Unicredit Banca abilitati, telefono 800323285 e call center telefono 848002008
  • Online www.geticket.it

(fonte foto Teatro Stabile del Veneto)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Al Chiostro di Sant’Eufemia la terza edizione del festival "InChiostro Vivo"

    • dal 25 giugno al 21 luglio 2020
    • Chiostro Sant'Eufemia
  • "Ma tu sei felice?", Claudio Bisio e Gigio Alberti in scena al Teatro Romano

    • 18 luglio 2020
    • Teatro Romano
  • Doppio appuntamento all'Arena di Verona con lo spettacolo "Roberto Bolle and Friends"

    • dal 20 al 21 luglio 2020
    • Arena di Verona

I più visti

  • "E quindi uscimmo a riveder...Verona", visite guidate serali imperdibili durante l'estate

    • dal 11 giugno al 30 luglio 2020
    • Vedi programma completo
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Al Museo Archeologico al Teatro Romano la mostra "Il fascino dei vetri romani"

    • dal 13 dicembre 2019 al 27 settembre 2020
    • Museo Archeologico al Teatro Romano
  • "Io mi alleno a casa", attività fisica per restare in forma

    • Gratis
    • dal 29 marzo al 31 luglio 2020
    • https://www.youtube.com/channel/UCv6hS1gY1EEtLJCGzoO8zGg
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento