Al Teatro Laboratorio di Verona è di scena lo spettacolo "Noi robot"

Sabato 16 marzo ore 21 al Teatro Laboratorio di Verona è di scena “Noi robot”. Lo spettacolo, che indaga sulle potenzialità inesplorate della "meraviglia che abbiamo dentro la scatola cranica" (purché la si voglia usare), prende le mosse dall’Uomo Bicentenario, capolavoro di fantascienza del grande visionario Isaac Asimov. In esso, Asimov descrive un robot umanoide che desidera diventare umano, ma i suoi desideri non possono realizzarsi a causa della sua stessa natura, prima di tutto per via della sua mancanza di mortalità.

Nonostante questo il robot mostra le caratteristiche di un buon essere umano: prova compassione, è creativo, ha desideri e può provare dolore… In scena ci sono due personaggi, una donna (ricercatrice nel campo della Intelligenza Artificiale) ed un uomo (astrofisico di fama mondiale). Ma da subito ci accorgiamo che non tutto è come sembra, che c’è un segreto. Il dialogo è serrato, divertente ma anche scientifico e filosofico. Il pubblico si sente “intelligente” perché l’obiettivo è proprio quello, di fare capire quanto brillante sia il cervello umano. Ma poi succede un colpo di scena che mette tutto in discussione, fino ad arrivare alla domanda fondamentale: cosa vuol dire essere umano?

Lo spettacolo esplora in maniera attenta e precisa il nostro organo meraviglioso, il cervello, e allo stesso tempo vuole capire dove sta andando il campo dell’Intelligenza Artificiale. Come si stanno evolvendo i nostri “cervelli” artificiali? Lo spettacolo fa anche riferimento all’altro “cervello collettivo” che ci comprende, l’Universo, visto come un sistema complesso per molti versi simile al cervello umano (a partire dal fatto molto curioso che ci sono circa 100 miliardi di neuroni nel cervello umano e circa 100 miliardi di galassie nell’Universo che riusciamo ad osservare!). “Noi, Robot” è un testo filosofico oltre che scientifico che va a scavare sul senso della nostra esistenza, ma allo stesso tempo è un viaggio all’interno del nostro cervello e, nel farlo, diventa un percorso di scoperta sull’intelligenza e sulle responsabilità che essa ci pone.

“Noi Robot” di Andrea Brunello, con Laura Anzani e Andrea Brunello. Regia Chiara Benedetti e Andrea Brunello. Contributi video Valerio Oss, consulenza musicale Enrico Merlin, disegno luci Federica Rigon. Produzione Arditodesìo in collaborazione con il Laboratorio di Comunicazione delle Scienze Fisiche del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Trento.

Info 0458031321 – 3466319280 info@teatroscientifico.com www.teatroscientifico.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Romeo&Juliet experience: visita guidata alla mostra

    • dal 2 gennaio al 16 dicembre 2019
    • Centro Storico di Verona
  • A Isola della Scala è in arrivo l'imperdibile "Festa della costata" 2019

    • Gratis
    • dal 30 maggio al 2 giugno 2019
    • Riso Melotti
  • Hai preso "30" in un esame universitario? Porta il libretto da Zushi e avrai uno sconto

    • dal 2 aprile al 31 dicembre 2019
    • Zushi
  • A Castelvecchio la mostra "Bottega, Scuola, Accademia. La pittura a Verona dal 1570 alla peste del 1630"

    • dal 17 novembre 2018 al 29 settembre 2019
    • Museo di Castelvecchio
Torna su
VeronaSera è in caricamento