Il violinista Stefan Milenkovich al Teatro Ristori per la rassegna Concertistica

Venerdì 6 dicembre alle ore 20.30 proseguono gli appuntamenti al Teatro Ristori della rassegna Concertistica con protagonisti l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione Slovena di Lubiana e il pluripremiato violinista Stefan Milenkovich.

Il programma, incentrato sugli anniversari di Max Bruch - cent’anni dalla morte - e Ludwig van Beethoven – 250 anni dalla nascita-  vede come protagonisti una delle orchestre più note e rappresentative in Europa, la Sinfonica della Radiotelevisione Slovena di Lubiana e uno dei violinisti più apprezzati al mondo, il serbo Stefan Milenkovich ora cittadino degli Stati Uniti d’America, che ritorna al Teatro Ristori dopo lo straordinario successo riscosso tre anni fa per l’esecuzione del concerto per violino di Beethoven.

In apertura di serata l’Ouverture da concerto “La bella Melusina” Op. 32 di F. Mendelssohn- Bartholdy, una composizione affascinante e suggestiva che conduce l’ascoltatore in un clima fiabesco e incantato. Seguirà il brano che ha reso celebre e indimenticabile Max Bruch: il Concerto n.1 in sol minore op. 26 per Violino e Orchestra, nel ‘900 uno dei concerti più famosi ed eseguiti da tutti i violinisti. Costruito con felicità melodica e notevole libertà compositiva, nello stile migliore dell'epoca, lascia grande spazio alla cantabilità e al virtuosismo dello strumento solista. Il concerto si conclude con la Sinfonia n. 3 Op. 55 “Eroica” di Beethoven, che rappresenta il più grande balzo in avanti mai compiuto da un musicista rispetto alla propria produzione precedente, una vetta che sarà superata soltanto nella Nona Sinfonia.

L’Orchestra Sinfonica della RadioTelevisione Slovena di Lubiana, fondata nel 1955, negli oltre 60 anni di attività ha impresso una importante svolta nella vita musicale della Slovenia. Le origini dell’Orchestra si collegano ai primi programmi della Radio Slovena, inaugurata nel 1928, quando vennero assunti appositamente dei musicisti per creare i programmi musicali delle trasmissioni radiofoniche. Il numero dei musicisti si incrementò fino a 65 membri, che costituivano nel 1946 l’Orchestra della Radio Ljubljana. L’attività di questa orchestra cessò nel 1947 quando fu fondata la Filarmonica Slovena che riassorbì in parte i musicisti dell’orchestra radiofonica. Successivamente nel 1955 fu creata l’attuale Orchestra Sinfonica della RTV Slovena.

L’ Orchestra Sinfonica della RTV Slovena ha registrato l’intero repertorio sinfonico degli autori della nazione, ed anche della musica popolare, per un totale di oltre 400 compact disc. Il primo direttore stabile è stato Uroš Prevoršek (1955–1966) e l’attuale è il cinese En Shao, nominato nel settembre 2006. Nell’ultimo decennio sono stati focalizzati progetti realizzati classici con importanti solisti di fama internazionale, quali Angela Georghiu, Roberto Alagna, Marcello Alvarez, Mischa Maisky, Stefan Milenković, Yeol Eum Son e molti altri.

L’Orchestra della RTV Slovena è invitata regolarmente nelle capitali europee: recentemente sono stati acclamati i concerti effettuati al Concertgebouw di Amsterdam, al Musikverein e alla Konzerthaus di Vienna, alla Filarmonica di Colonia, oltre ai molti tour realizzati nei paesi dell’Unione Europea.

Informazioni e contatti

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare la pagina dedicata alla Stagione Concertistica del Teatro Ristori: http://www.teatroristori.org/stagione/concertistica/    

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Al Teatro Romano per il "Verona Jazz" il concerto imperdibile di Avishai Cohen

    • 25 giugno 2020
    • Teatro Romano
  • Stefano Bollani in concerto a Verona con "Piano Variations on Jesus Christ Superstar"

    • 20 giugno 2020
    • Teatro Romano
  • Tones and I in concerto al Teatro Romano per il Rumors Festival di Verona

    • 24 giugno 2020
    • Teatro Romano

I più visti

  • Giardino Giusti a Verona riapre ai visitatori con una bellissima novità davvero da non perdere

    • dal 9 al 31 maggio 2020
    • Giardino Giusti
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • "Visti da vicino...visti sul web", sono i musei civici di Verona nei giorni del coronavirus

    • Gratis
    • dal 19 marzo al 31 maggio 2020
    • Online
  • Alla scoperta di Verona archeologica sui canali social

    • Gratis
    • dal 4 al 31 maggio 2020
    • Online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento