"Pianoforte vendesi" al Teatro Wojtyla di Zimella uno spettacolo tratto dal romanzo di Andrea Vitali

Sabato 5 marzo alle 21.00 presso il Teatro Karol Wojtyla di Zimella (VR) Fondazione Aida e ARS Creazione e Spettacolo presenteranno Pianoforte vendesi, spettacolo tratto dall'omonimo racconto di Andrea Vitali, con Adriano Evangelisti, musiche originali di Patrizio Maria D’Artista. La regia è di Raffaele Latagliata che per la trasposizione drammaturgica ha lavorato a contatto con Vitali, alla sua prima esperienza teatrale.

È la notte dell'Epifania, sera di festa a Bellano, sul Lago di Como. Dal treno scende «il Pianista» – così chiamato per via delle sue mani lunghe e affusolate –, ladro di professione. Piove, fa freddo. Perlustrando le contrade il Pianista incappa in un cartello affisso su un vecchio portone: «Pianoforte vendesi». Incuriosito decide di entrare... Pianoforte vendesi è la storia di un ladro che deve scegliere tra le buone e le cattive azioni: il bianco e il nero, come i tasti del pianoforte. I gesti che si troverà a compiere rivelano un grande desiderio di riscattare la sua umanità. Sullo sfondo, in una dimensione quasi di mistero c'è un'intera collettività, un paese sospeso – per una notte – fra legalità e illegalità, fra lecito e illecito, fra comandamento etico e abitudine.

“Pianoforte vendesi è tra le tante storie la mia prediletta, scritta col cuore e poco cervello, afferma Andrea Vitali. Racconta il bene inalienabile dell'illusione, della fantasia e chi vi si avvicina, lettore, spettatore, regista, attore o sceneggiatore che sia deve farlo in compagnia del bambino che è stato e che continua a vivere, magari un po' nascosto, nel fondo del cuore”.

“La versione teatrale di Pianoforte vendesi, afferma Raffaele Latagliata, cercherà di utilizzare la forza evocativa della parola, affidata esclusivamente al talento istrionico di un solo attore chiamato a dare voce e corpo a tutti i personaggi della storia e il potere di suggestione emotiva della musica, composta appositamente per questo spettacolo, per restituire le atmosfere soffuse e le penombre di questo romanzo di straordinaria intensità, perennemente in bilico tra sogno e realtà, senza dimenticare i guizzi folgoranti del suo umorismo”.

A impreziosire il tutto, immergendo la rappresentazione in un’atmosfera di sogno, le musiche di Patrizio Maria D’Artista, produttore artistico, compositore e arrangiatore che ha già firmato la colonna sonora di diverse opere teatrali e televisive. 

PIANOFORTE VENDESI 02

Raffaele Latagliata, diplomato presso la Berstein School of Musical Theatre, ha alle spalle un lungo percorso professionale fatto di esperienze nel teatro di prosa alternate con quelle nel teatro musicale in particolare con la Compagnia della Rancia. In televisione ha preso parte ad alcune fiction come: Casa ricordi, Il Goal del Martin Pescatore e Papa Giovanni Paolo II, Vivere e Colpi di sole. Nel 2003 fonda con Federica Restani la Compagnia Teatrale Ars. Creazione e Spettacolo e la STM, Scuola Teatro Mantova, di cui è docente e direttore organizzativo.

Adriano Evangelisti, attore e regista romano, in teatro è stato diretto tra gli altri da Patrick Rossi Gastaldi, Gabriele Lavia, Peppino Patroni Griffi, Roberto Guicciardini, Gianfranco De Bosio, Gino Landi, Vincenzo Salemme, Daniele Salvo. In tv ha recitato in numerose fiction tra cui Vivere, La Squadra, Sottocasa, Camici Bianchi, Diario di Famiglia, Solo per Amore, Le 3 rose di Eva. Con La Bouillabaisse vince il 48HourFilmProject 2013 rappresentando l’Italia al Filmmakers World-Wide a New Orleans. Unitamente alla carriera di attore si dedica ad attività didattiche dirigendo stage e laboratori intensivi di recitazione, collaborando con importanti realtà quali l’Università La Sapienza di Roma e l’Accademia D’Arte del Dramma Antico di Siracusa.

Andrea Vitali ha esordito nel 1990 con il romanzo breve Il procuratore, ispiratogli dai racconti di suo padre; nel 1996 ha vinto il Premio letterario Piero Chiara con L'ombra di Marinetti, ma il grande successo lo ottiene nel 2003 con Una finestra vistalago (premio Grinzane Cavour 2004, sezione narrativa, e premio letterario Bruno Gioffrè 2004). Nel 2006 vince il Premio Bancarella con il romanzo La figlia del Podestà. Nel 2008 gli è stato conferito il premio letterario Boccaccio per l'opera omnia. Nello stesso anno riceve il Premio Hemingway per il libro La modista. Con il romanzo Almeno il cappello del 2009 si aggiudica il Premio Casanova, il Premio Isola di Arturo Elsa Morante, il Campiello sezione giuria dei letterati ed è stato finalista al Premio Strega. I suoi libri, pubblicati in Italia da Garzanti, sono stati tradotti in molti paesi, tra cui la Turchia, la Serbia e il Giappone.

INFORMAZIONI

Biglietto: unico 8 euro.

Teatro di Zimella K. Wojtyla Piazza Marconi 1, 37040 S. Stefano di Zimella (VR) tel 045 592709 info@zimella.com -

Web

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Notre Dame de Paris" torna all'Arena di Verona

    • dal 3 al 5 ottobre 2019
    • Arena di Verona
  • "La classe non è qua" all'Arena di Verona con Pio e Amedeo

    • 23 settembre 2019
    • Arena di Verona
  • "Favole al telefono" al Teatro Stimate di Verona

    • 20 ottobre 2019
    • Teatro Stimate

I più visti

  • Romeo&Juliet experience: visita guidata alla mostra

    • dal 2 gennaio al 16 dicembre 2019
    • Centro Storico di Verona
  • Il parco di Villa Buri diventa museo a cielo aperto con l'Accademia di Belle Arti

    • Gratis
    • dal 23 giugno al 28 settembre 2019
    • Villa Buri
  • Da via Albere visite guidate gratuite ogni giorno come antistress naturale

    • Gratis
    • dal 16 al 22 settembre 2019
    • Ritrovo all'incrocio tra via Albere e via Palladio, lato angolo bar e aiuola verde
  • Il "Vita ce n'è world tour" di Eros Ramazzotti fa tappa in Arena per tre imperdibili concerti

    • dal 11 settembre al 14 dicembre 2019
    • Arena di Verona
Torna su
VeronaSera è in caricamento