Paolo Benvegnù e Marco Parente in concerto sul Roof Garden Hotel Corte Ongaro

Paolo Benvegnù e Marco Parente il 19 settembre 2019 si esibiranno sul Roof Garden dell'Hotel Corte Ongaro di Verona. “Lettere al Mondo, un agguato a colpi di grazie” è un progetto itinerante, un sodalizio tra due cantautori straordinari.

L’intenzione è proporre un viaggio dialogico tra le bellissime canzoni delle due carriere, in luoghi evocativi e catartici scelti ad hoc dai due artisti. Una performance acustica, intima e condivisa. Un grande privilegio sia stato scelto il nostro Roof Garden, che chiuderà così la stagione artistica estiva.

Informazioni e contatti

Biglietto concerto: 10 euro
Inizio ore 21

Essendo lo spazio limitato rispetto all’entità dell’evento i posti a sedere verranno riservati a chi si prenota. Mail: events@corteongaro.it

Evento Facebook

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Il "Vita ce n'è world tour" di Eros Ramazzotti fa tappa in Arena per tre imperdibili concerti

    • dal 11 settembre al 14 dicembre 2019
    • Arena di Verona
  • Sinfonico De Gregori, live in Arena accompagnato da band e orchestra

    • 20 settembre 2019
    • Arena di Verona
  • Il Volo live in Arena per un concerto imperdibile

    • 24 settembre 2019
    • Arena di Verona

I più visti

  • Romeo&Juliet experience: visita guidata alla mostra

    • dal 2 gennaio al 16 dicembre 2019
    • Centro Storico di Verona
  • Il parco di Villa Buri diventa museo a cielo aperto con l'Accademia di Belle Arti

    • Gratis
    • dal 23 giugno al 28 settembre 2019
    • Villa Buri
  • Il "Vita ce n'è world tour" di Eros Ramazzotti fa tappa in Arena per tre imperdibili concerti

    • dal 11 settembre al 14 dicembre 2019
    • Arena di Verona
  • Hai preso "30" in un esame universitario? Porta il libretto da Zushi e avrai uno sconto

    • dal 2 aprile al 31 dicembre 2019
    • Zushi
Torna su
VeronaSera è in caricamento