Al Teatro Stimate "Oh, Boy!", uno spettacolo contro i pregiudizi per la regia di Maurizio Nichetti

Oh Boy! spettacolo di Fondazione Aida tratto dall’omonimo romanzo della pluripremiata scrittirice Marie-Aude Murail - e diretto da Maurizio Nichetti che ha curato anche la riduzione teatrale - sarà presentato venerdì 4 marzo alle 21 presso il Teatro Stimate di Verona nell'ambito della rassegna Venerdì a teatro. Lo spettacolo di Fondazione Aida è realizzato con il contributo Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità, promossa in collaborazione con LIBeR.

Oh Boy! affronta con un linguaggio leggero e sorridente la problematica dell’abbandono dei minori, dell’adozione e dell’omosessualità. Temi delicati, spesso sorvolati o marginali al dibattito sia pubblico che educativo-scolastico. Da qui la sfida e la scommessa di poterne non solo parlare pubblicamente in scena ma poterne parlare a quei giovani che per l’età adolescenziale sono i più difficili da coinvolgere con il linguaggio teatrale. 

Stefano Detassis e Flora Sarrubbo portano in scena  un ironico viaggio tra i luoghi comuni con cui spesso ci difendiamo ed esorcizziamo paure e tabù. Una storia semplice che coinvolge tre bambini orfani e i tentativi di un giudice di mediare tra l’adozione “accettabile” della sorellastra, una tipa inquadrata e piuttosto acida, e quella più problematica avanzata dal loro squinternato ed estroverso fratellastro ventiseienne che è gay. Una storia che nega con forza tanto gli stereotipi narrativi quanto quelli sociali: “narrare una storia dove nulla sia scontato, dove si dimostri la pochezza delle etichette che spesso mettiamo” ha spigato Nichetti. Il tutto tradotto con lo stile che il pubblico ha riconosciuto e amato nei capolavori cinematografici del regista. La commistione tra favola e realtà, la duplicazione dei ruoli, l’utilizzo di sagome: giochi teatrali funzionali ad un messaggio rivolto soprattutto a produrre dibattito e riflessione nei giovani spettatori. Nel romanzo, ha spiegato Nichetti, c’é “un’ironia, e quella comicità che è un modo per raccontare al giovane pubblico le cose tristi della vita”. Nessuna scabrosità, nessuna volgarità, in pieno stile-Nichetti il linguaggio è uno sguardo divertito e allusivo che descrive con humour debolezze e fragilità dell’animo umano.

"Oh, Boy!" è una produzione di Fondazione Aida realizzata con il contributo Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità, promossa in collaborazione con LIBeR.

Riduzione teatrale di Maurizio Nichetti

Con Stefano Detassis e Flora Sarrubbo

Scene di Gino Copelli 

Costumi Sonia Mirandola

Musiche di Giovanni Chiericati da un’idea di Filippo Garlanda

Tecnico audio luci Alice Colla

Regia Maurizio Nichetti 

INFORMAZIONI

Rassegna VaT con patrocinio della Prima Circoscrizione e contributo ESU Verona

Biglietti: intero € 10, ridotto (under 30 e over 65) € 6, tesserati ESUVerona € 3

tel. 0458001471 / 045 595284 - Fax 045 8009850 e-mail: fondazione@f-aida.it

Web

Facebook

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Le "Favole al telefono" di Gianni Rodari…al telefono!

    • Gratis
    • dal 21 marzo al 21 maggio 2020
    • Al telefono
  • I sonetti di Shakespeare prima in podcast e poi protagonisti dell'Estate Teatrale Veronese

    • Gratis
    • dal 30 marzo al 30 aprile 2020
    • Online
  • Il teatro a Verona diventa social: nasce l'appuntamento fisso "#ildirettoreconsiglia"

    • Gratis
    • dal 19 marzo al 30 aprile 2020
    • Online

I più visti

  • Coronavirus, palestra veronese promuove gli allenamenti via WhatsApp 

    • Gratis
    • dal 1 al 30 aprile 2020
    • Online
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • "Puglia in festa" a Legnago: prelibatezze e musica per il festival della cucina pugliese

    • Gratis
    • dal 24 al 26 aprile 2020
    • Piazza Garibaldi
  • Al Museo Archeologico al Teatro Romano la mostra "Il fascino dei vetri romani"

    • dal 13 dicembre 2019 al 27 settembre 2020
    • Museo Archeologico al Teatro Romano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento