In Sala Birolli la mostra fotografica "Istinto Urbano. Geometria, Astrazione, Metafisica"

  • Dove
    Sala Birolli
    Via Macello, 17
  • Quando
    Dal 23/02/2019 al 10/03/2019
    Dal martedì a venerdì dalle 17:00 alle 19:30. Sabato e domenica dalle 10:00 alle 19:30
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Sabato 23 febbraio alle ore 18:00 presso Sala Birolli inaugura la mostra fotografica “Istinto Urbano. Geometria, Astrazione, Metafisica”. L’esposizione, ideata e curata da Federico Martinelli dell’Associazione Culturale Quinta Parete di Verona, con il patrocinio del Comune di Verona - Assessorato al Decentramento Marco Padovani – presenta il lavoro di 11 fotografi: Mara Balabio, Marco Bonadonna, Barbara Boni, Elena Campedelli, Stefano Campostrini, Stefano Mazzi, Stefano Rossin, Maria Scarmagnani, Maria Tegazzini, Patrizia Trevisan, Antonella Vecchi e le installazioni artistiche di Alessandro Carone.

Ancora una volta lo spazio dell’ex macello (accesso da Via Filippini e da via Ponte Aleardi all’interno del più ampio complesso del Centro Botteghe Artigiane), ospita un evento multi disciplinare e multi artistico dal momento che la mostra è arricchita da una serie di appuntamenti tra cui incontri, dibattiti, proiezioni fotografiche, conferenze e letture a tema. Partner dell’evento sono Studio Fotografico Ennevi (per la stampa delle fotografie), Benacus Arte, Gioielleria Benetti e La Tigella.

È Martinelli a specificare: «Dopo il successo di “Impronte 4. Istinto Urbano”, assieme ai fotografi, è nato il desiderio di riprendere questo tema così affascinante e ricco di spunti. Ho proposto a ognuno dei fotografi di “osare” ancora più nel racconto del particolare urbano…di realizzare o trovare negli archivi scatti ancor più originali, che facessero leva sulle geometrie insite nel tessuto urbano o, ancora, nel movimento e nel gioco di forme che porta alla dissoluzione dell’immagine. Ancora una volta, ormai come una sorta di “marchio di fabbrica” dell’Associazione, oltre all’esposizione si terranno una serie di appuntamenti pomeridiani e serali, incontri che talvolta aiuteranno a comprendere la vastità dell’argomento e che talvolta si discosteranno, nell’ottica di una proposta il più possibile ampia ed eterogenea. Tra i desideri di Quinta Parete, che si sta impegnando intensamente nell’organizzazione di numerose mostre presso l’ex Macello, c’è quello di valorizzare lo spazio espositivo, così capace di “regalare”, specialmente nelle ore notturne luci e ombre di straordinario fascino. Per questo credo che, oltre all’esposizione, ogni incontro rappresenti l’occasione per vedere la mostra sotto punti di vista differenti».

L’inaugurazione si terrà il 23 febbraio alle 18:00 alla presenza del curatore, dei fotografi, delle autorità e del cartomago Fedex. Successivamente, alle 21:00 a inaugurare il ciclo degli incontri complementari si terrà il “Piccolo concerto indiano” di Dejan Tinto che, con il sitār, tipico strumento a corde, è ormai uno degli ospiti fissi più applauditi degli appuntamenti di Quinta Parete.

Conclude Martinelli: «Sono una decina gli appuntamenti, tutti rigorosamente a ingresso libero. Vogliamo continuare a dare stimoli per migliorare e per migliorarci, vogliamo divertire e far conoscere, intrattenere e dare impulsi culturali. Ci auguriamo che la proposta sia motivo per tutti di abbandonare per qualche ora l’incessante ritmo quotidiano per addolcirsi nell’arte. Un binomio, quello tra esposizione e appuntamento culturale che dona ulteriore dinamicità alla fruizione dell’arte, in ogni sua forma».

La mostra è aperta tutti i giorni dal 23 febbraio al 10 marzo 2019. Dal martedì a venerdì dalle 17:00 alle 19:30. Sabato e domenica dalle 10:00 alle 19:30 a eccezione delle giornate nelle quali l’orario sarà prolungato per la concomitanza con gli eventi complementari all’esposizione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Al Museo Archeologico al Teatro Romano la mostra "Il fascino dei vetri romani"

    • dal 13 dicembre 2019 al 27 settembre 2020
    • Museo Archeologico al Teatro Romano
  • Riapertura della Galleria d'Arte Moderna con la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 27 giugno 2020 al 31 gennaio 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti

I più visti

  • "E quindi uscimmo a riveder...Verona", visite guidate serali imperdibili durante l'estate

    • dal 11 giugno al 30 luglio 2020
    • Vedi programma completo
  • Speciale concerto dei Kiss all’Arena di Verona

    • 13 luglio 2020
    • Arena di Verona
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Al Museo Archeologico al Teatro Romano la mostra "Il fascino dei vetri romani"

    • dal 13 dicembre 2019 al 27 settembre 2020
    • Museo Archeologico al Teatro Romano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento