"Impaurito e isolato - La deriva dell’uomo bianco", Ezio Mauro ospite in ateneo a Verona

Cosa è accaduto all’uomo bianco? Da quando e dove ha perso il senso di comunità che pareva appartenergli? Partendo dal gesto del 3 febbraio 2018 di Luca Traini, l’uomo che, per vendicare Pamela, inizia a Macerata la folle “caccia ai negri”, Ezio Mauro allarga lo sguardo cercando di capire e analizzare cosa sta succedendo alla “pancia della gente” in Italia. Cosa trasforma in consenso politico questa rabbia di chi si vede ultimo, persino inferiore a quegli ultimi che stanno arrivando.

Mauro si chiede chi smuove ogni giorno un po’ più in là il limite del consentito, legittimando linguaggi ed episodi di intolleranza fino a qualche tempo fa impensabili, in nome di una paura che continua ad alimentare. Quale cieca politica è stata incapace di impedire che l’argine del moralmente legittimo cedesse, lasciando spazio a un diffuso movimento regressivo, che scivola verso l’arcaica e ancestrale distinzione tra uomini neri e uomini bianchi. Partendo da queste domande, frutto delle riflessioni contenute nell’ultimo libro del giornalista, L’uomo bianco, prenderà vita la serata IMPAURITO E ISOLATO. La deriva dell’uomo bianco, terzo appuntamento del ciclo di incontri dei MARTEDÌ DEL MONDO.

L’evento, che si svolgerà martedì 5 marzo, alle ore 20.45, sarà ospitato dall’Università di Verona, nell’Aula T3 del Polo Zanotto (viale dell’Università 4). L’Ateneo ha accolto con entusiasmo la possibilità di offrire alla comunità universitaria e alla cittadinanza uno spazio di dialogo e confronto tra i due importanti relatori della serata: l’ex direttore del quotidiano La Repubblica, Ezio Mauro e l’antropologo Marco Aime. I due ospiti analizzeranno insieme l’attuale mutamento antropologico di un popolo la cui identità torna a distinguersi per l’appartenenza a un colore della pelle. Oltre ai due relatori, interverranno: Emanuela Gamberoni, docente in Geografia del Dipartimento di Culture e Civiltà /Università di Verona) e Gianluca Solla, docente di Filosofia teoretica del Dipartimento di Scienze Umane (Università di Verona).

Ezio Mauro, già direttore del quotidiano la Repubblica dal 1996 al 14 gennaio 2016, ha diretto La Stampa dal 1992 al 1996. Oltre a L’uomo bianco (2018), ha pubblicato con Feltrinelli L’anno del ferro e del fuoco. Cronache di una rivoluzione (2017).

Marco Aime, antropologo, è docente di Antropologia culturale all’Università di Genova. Ultimo libro: L'isola del non arrivo. Voci da Lampedusa, Bollati Boringhieri (2018).

Gli appuntamenti dei MARTEDÌ DEL MONDO sono promossi da Fondazione Nigrizia, Centro missionario diocesano, Combonifem e Cestim.

Per informazioni: Fondazione Nigrizia onlus: 045.8092390/ 045.8092271; Centro Missionario diocesano: 045.8033519; Combonifem: 045.8303149; Cestim: 045.8011032.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Adusbef incontra i risparmiatori a Verona: "Diamanti, Bpvi, Vb e Crediveneto: che fare?"

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 febbraio 2020
    • Sala Conferenza Stadio
  • A Verona un incontro informativo per il lavoro stagionale estivo sul lago di Garda

    • Gratis
    • 12 marzo 2020
    • Spazio Informativo del Servizio Promozione Lavoro 
  • Fabio Baronti alla fiera del libro di Castelrotto

    • Gratis
    • 4 marzo 2020
    • Scuola dell'infanzia e nido integrato Cuore immacolato di Maria

I più visti

  • "Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky" in mostra alla Gran Guardia

    • dal 16 novembre 2019 al 5 aprile 2020
    • Palazzo della Gran Guardia
  • "Bacanal del Gnoco", tutti gli eventi di carnevale da non perdere a Verona

    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 30 maggio 2020
    • Vedi programma completo
  • Promozione per la riapertura del Parco Giardino Sigurtà: ingresso gratis per le donne

    • dal 7 al 8 marzo 2020
    • Parco Giardino Sigurtà
  • Camminate gratuite in compagnia da via Albere a Verona

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2019 al 10 ottobre 2020
    • Incrocio tra via Albere e viale Palladio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento