La trilogia popolare di Verdi in un unico spettacolo all'Arena di Verona

Una serata evento dal titolo Verdi Opera Night, una parata di stelle della lirica e la direzione di Andrea Battistoni. In una notte il meglio di Rigoletto, Il Trovatore e La Traviata

(Foto Ennevi per Fondazione Arena di Verona)

Una serata evento eccezionale a coronamento dell'Opera Festival areniano. Domenica 26 agosto alle 21.30 va in scena il nuovo allestimento della Fondazione Arena di Verona che presenta il meglio di Rigoletto, Il Trovatore e La Traviata, con l'impegno di tutte le forze artistiche e tecniche dell'Arena, la direzione di Andrea Battistoni e 16 star del panorama lirico internazionale.

Arena è sinonimo di Verdi e con lo spettacolo Verdi Opera Night si rende omaggio al compositore più rappresentativo di oltre un secolo di festival lirico. La serata si preannuncia strepitosa grazie al cast di altissimo livello impegnato a restituire la magia e la potenza emotiva della celebre trilogia popolare del cigno di Busseto. Una combinazione unica e irripetibile, infatti, mette insieme i più affermati cantanti a livello mondiale, come Luca Salsi, Lisette Oropesa, Francesco Meli, Simone Piazzola, Violeta Urmana, Serena Gamberoni e il meglio delle voci emergenti nel repertorio verdiano, come Rame Lahaj, Maria Mudryak, Luciano Ganci, con comprimari di lusso e giovanissimi talenti già apprezzati dal pubblico e segnalati dalla critica. Un mix di tale livello è stato possibile anche grazie al sovrintendente e direttore artistico Cecilia Gasdia, che afferma: "Sarà una vera e propria parata di stelle quella chiamata a celebrare il binomio tra Giuseppe Verdi e Arena di Verona, che da oltre un secolo contraddistingue le estati areniane. È proprio dall’Aida del 1913, con cui ha preso il via il nostro glorioso Festival. Vogliamo celebrare questo legame e tutti i lavoratori, i professionisti di ogni settore impegnati all'Arena".

Con l'orchestra, il coro preparato da Vito Lombardi, il ballo coordinato da Gaetano Petrosino e i tecnici areniani saranno impegnati non uno, ma ben tre cast, mentre sulla scena si preannuncia uno spettacolo per le orecchie ma anche per gli occhi, grazie alla nuova scenografia.

Si tratta di un'occasione unica di vedere tre opere immortali in una sola serata, attraverso un atto scenicamente completo per ognuno dei tre diversi titoli, grazie anche ad un nuovo impianto scenico agile che permette cambi rapidi e d'effetto - ha spiegato il regista Stefano Trespidi - Questo nuovo allestimento mette insieme tutte le forze interne dell'Arena di Verona, con regia, scene, costumi, coreografie, luci e proiezioni realizzate appositamente per questo evento eccezionale.

A rimarcare l'atmosfera di festa concorrono i maestri accompagnatori dell'Arena di Verona, che accoglieranno il pubblico a partire dalle 20.30 con celebri pagine verdiane eseguite su un pianoforte gran coda.

Alla guida della compagine artistica areniana al gran completo e degli interpreti internazionali un giovane direttore dalla brillante carriera, Andrea Battistoni. "La Verdi Opera Night va intesa come una celebrazione per uno dei più grandi geni italiani, cui innumerevoli cantanti, musicisti, registi, tecnici e operatori del settore hanno donato ore di impegno, fatica e passione al fine di mettere in scena i sogni artistici del grande maestro di Busseto e le pagine delle sue più celebri opere - ha detto Battistoni - Non riesco ad immaginare migliore introduzione all'opera italiana per il turista curioso o i giovani pronti ad avvicinarsi a questa straordinaria forma d'arte, e una gioia più grande per gli appassionati che ritroveranno, nelle romanze e nei cori più conosciuti di Verdi, il bagliore originario che li ha introdotti alle gioie della musica lirica. Esibirmi ancora su questo podio sarà la soddisfazione più sentita tra i miei impegni professionali, un ideale dono artistico alla mia adorata città e a questo teatro unico al mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • "Cori razzisti". Un video mette i tifosi dell'Hellas ancora al centro della bufera

  • Droga, cellulari, manette e armi in casa: 38enne della Bassa arrestato

Torna su
VeronaSera è in caricamento