Nel parco quattrocentesco di Villa Scopoli torna il "Teatro al Verde"

Giunge alla quarta edizione la rassegna di professionisti in uno dei contesti più affascinanti del veronese.

Giunge alla quarta edizione la rassegna “Teatro al Verde”. Nello splendido scenario del parco secolare di Villa Scopoli, abbracciati dalla seicentesca peschiera e da imponenti cipressi, andranno in scena alcune tra le più significative e originali proposte drammaturgiche del veronese.

Professionisti (e gli amatoriali G.T.V. Niù) del teatro proporranno infatti lavori all’insegna della riflessione, con particolare attenzione ai capisaldi della drammaturgia di tutti i tempi. La rassegna ideata dall’Associazione culturale Quinta Parete, per la direzione artistica di Federico Martinelli è sostenuta e patrocinata dalla II Circoscrizione che, con la Commissione Cultura (allora presieduta dall’Arch. Gianluca Soldo), ha voluto valorizzare sia la bellezza del luogo sia la vocazione cultural-teatrale dello stesso.

È il curatore Martinelli a sottolineare “l’esigenza di creare un polo culturale e attrattivo per il teatro professionale. Per storia e particolarità architettonico paesaggistica ho voluto proporre, a Villa Scopoli, spettacoli a uno, due, tre attori…o poco più! Quello che mi ha mosso nella selezione delle proposte drammaturgiche è stata la possibilità di valorizzare la scenografia naturale che Avesa offre: il parco, la peschiera, il Lorì…fascino allo stato puro che sarà esaltato dalla poesia delle parole e dalla voce degli attori”. Scorrendo il programma emerge una nutrita proposta relativa all’opera di Shakespeare. “Ma non sarà lo Shakespeare classico”, specifica Martinelli “originalità, riletture e riflessioni sul contemporaneo si intrecceranno in ogni proposta”.

Numerosi, rispetto allo scorso anno (in cartellone quest’anno contiamo una decina di date mentre lo scorso anno la proposta era di cinque spettacoli), gli spettacoli si terranno dalla prima settimana di luglio alla seconda di agosto. Invariato anche il desiderio di portare a teatro i più giovani: il biglietto di ingresso è gratuito fino ai 13 anni mentre sconti e agevolazioni le avranno i clienti di Sporting Club Arbizzano, Iper Ottica, Jack Botique, La Tigella ed Estetica Anna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento