Tra conferme e novità presentata la nuova stagione del Teatro Salieri di Legnago

«Pensiamo sia un bel menù, - spiega il direttore artistico Federico Pupo - e come raccomandano gli esperti di alimentazione, molto vario e per tutti i gusti e le età»

Elio

La Stagione 2019-2020 del Teatro Salieri di Legnago si aprirà, come di consueto, lunedì 11 novembre con il grande cantautore calabrese Sergio Cammariere che ritorna ad esibirsi sul palco di Legnago, questa volta nella formazione di quintetto presentando al pubblico un concerto in una perfetta combinazione tra suadenti atmosfere jazz, coinvolgenti ritmi latini e calde atmosfere bossanova.

Un cartellone firmato per l’ottavo anno dal direttore Federico Pupo, che commenta così: «Pensiamo sia un bel menù, e come raccomandano gli esperti di alimentazione, molto vario e per tutti i gusti e le età e, soprattutto, non ha controindicazioni». «È un’offerta varia e articolata - afferma Stefano Gomiero, Presidente della Fondazione Salieri - pensata per i nostri ospiti, abbonati o spettatori occasionali, che sempre più numerosi riempiono la sala del Salieri».

Sono complessivamente ventisette gli spettacoli previsti, variamente suddivisi. La Stagione di Prosa (quattro titoli) Giuseppe Battiston porta il suo spettacolo dedicato alla figura di “Churchill” (mercoledì 27 novembre 2019, ore 20.45) indagando sulla personalità di un uomo che ha condizionato gli eventi storici e che, forse, ha salvato l’umanità dall’autodistruzione.

Torna Umberto Orsini con la storia del Costruttore Solness (venerdì 24 gennaio 2020, ore 20.45), un uomo che vorrebbe fermare l’inesorabile scorrere del tempo per cercare nuove occasioni di felicità. E poi la giovane compagnia della scuola del Teatro Stabile del Veneto con un testo poco rappresentato di Goldoni, La Casa Nova (martedì 25 febbraio 2020, ore 20.45).

Altro ritorno quello di Marco Paolini che porta in scena l’ultimo suo lavoro, “Filo filò” (martedì 7 aprile 2020, ore 20.45): una chiacchierata, un passatempo, che espone una serie di racconti e interrogativi a cui vengono date risposte che non pretendono di essere esaustive o scientifiche, ma che possono essere prese come stimoli per riflessioni più ampie su temi che vanno dalla tecnologia all’ambiente, dalla scienza alla globalizzazione.

Gli appuntamenti del Teatro brillante (tre titoli tra leggerezza e ironia) presenta tre spettacoli: un musical, Aladino e la lampada meravigliosa (sabato 16 novembre 2019, ore 20.45 - Domenica 17 novembre 2019, ore 16); segue W le donne! (venerdì 13 dicembre 2019, ore 20.45) con Riccardo Rossi, uno degli  showman più apprezzati dal pubblico della tv e del teatro, che divertirà con le sue riflessioni sulla madre, la tata, la sorella, la nonna, la maestra, la fidanzata, la moglie, la figlia e così via, senza dimenticare ovviamente la più temuta: la suocera! Chiude la rassegna La casa di famiglia (martedì 10 marzo 2020, ore 20.45), una brillante commedia con tante sorprese e colpi di scena divertenti ed emozionanti».

La Danza: un nuovo emozionante lavoro della compagnia di circo contemporaneo ungherese Recirquel Company Budapest con My Land (venerdì 14 febbraio 2020, ore 20.45) danza contemporanea, circo e teatro fusi insieme in una esclusiva formula che riesce a fare emergere le emozioni più profonde dell’animo orientale. A seguire Bodytraffic (mercoledì 18 marzo 2020, ore 20.45), con sede a Los Angeles, una delle compagnie americane di danza contemporanea più apprezzate: lo spettacolo è composto dal susseguirsi di cinque coreografie che spaziano dal genere contemporaneo, all’hip hop, al moderno, accompagnate da musiche jazz e swing, portando lo spettatore ad immergersi nelle suggestive atmosfere dei grandi musical americani. Chiude la rassegna un nuovo spettacolo della Compagnia Nuovo Balletto di Toscana con una personalissima versione del balletto di Cenerentola (sabato 4 aprile 2020, ore 20.45): sulle straordinarie musiche di Sergej Prokof’ev, la pièce sarà coreografata da Jirˇi Bubenicˇek artista ceco, già principal dancer dell’Hamburg Ballett e interprete prediletto di John Neumeier.

La Stagione della Musica (cinque concerti) apre con uno spettacolo particolare e nuovo, per Legnago: la proiezione di un film muto commentato musicalmente dal vivo: Nosferatu (martedì 26 novembre 2019, ore 20.45), la famosa pellicola di Wilhelm Murnau sarà accompagnata dalla musica di Filippo Perocco, eseguita dall'Ensemble L’arsenale.

Il ciclo di concerti proseguirà con quattro serate in cui la figura di Antonio Salieri è sempre, in qualche modo, presente. Mario Brunello, uno dei più grandi violoncellisti del panorama mondiale, indagherà, assieme a un ensemble di musica antica, l'opera di Giuseppe Tartini e dei suoi contemporanei (martedì 10 dicembre 2019, ore 20.45); questo progetto ci vede collegati a numerose istituzioni musicali e di alta formazione nazionali ed internazionali e che racconta di un musicista, che molto ha suonato e insegnato a Padova, legato anche al nome di Salieri. Gennaio porterà una grande orchestra, la Sofia Sinfonietta (giovedì 9 gennaio 2020, ore 20.45), con il magnifico violino solista Pavel Berman, per onorare il grande compositore che tutto il mondo festeggerà a 250° dalla nascita: Ludwig van Beethoven!

Continua anche il progetto triennale che prevede l’esecuzione integrale delle composizioni per violino e orchestra di Wolfgang Amedeus Mozart (giovedì 20 febbraio  2020, ore 20.45), con la grande violinista armena Sonig Thakerian accompagnata dall’Orchestra di Padova e del Veneto Conclude la stagione musicale il secondo capitolo di Elio a Vienna: qualche anno fa l’avevamo ascoltato raccontare di Salieri e Mozart; questa volta incontriamo Elio nella Vienna di Beethoven (mercoledì 15 aprile 2020, ore 20.45), uno spettacolo dove parteciperà anche il violoncellista Ettore Pagano, Premio “Antonio Salieri” e “Salieri Young” 2019.

A fianco alla stagione della musica la tradizionale rassegna Canzoni d'Italia (tre concerti), che ospita tre nomi che hanno fatto e che ancora fanno la storia della Canzone Italiana: dopo Sergio Cammariere (lunedì 11 novembre 2019, ore 20.45), sarà la volta, di Mariella Nava (venerdì 31 gennaio 2020, ore 20.45), assieme ad una orchestra, in un concerto unico e raffinato con un’artista che ha segnato la storia della canzone italiana d’autore con i suoi successi passando da Sanremo e quelli scritti per grandi nomi come Morandi, Zero, Bocelli, Mango, Dalla e tanti altri.

Conclude il ciclo un’altra straordinaria voce: Alice (mercoledì 25 marzo 2020, ore 20.45), che con il suo viaggio in Italia canterà Franco Battiato, Juri Camisasca, Lucio Dalla, Fabrizio De Andre, Francesco De Gregori, Mino Di Martino, Ivano Fossati, Francesco Guccini, Giorgio Gaber, Claudio Rocchi, Giuni Russo e.... Alice. 

Due eventi di "Che festa a teatro": il 22 dicembre di cinque anni fa moriva Joe Cocker, uno dei grandi interpreti della leggendaria Woodstock di cinquanta anni fa: ecco dunque Cocker, concerto- spettacolo creato e interpretato dal giornalista Giò Alajmo e dalla band Zampa di Cocker per ricordare questo doppio anniversario. La sera del 31 dicembre, per festeggiare in allegria e divertimento l’arrivo del nuovo anno quest’anno il Teatro Salieri propone al suo pubblico la celebre operetta musicata da F. Lehar, La Vedova Allegra, nell’interpretazione della Compagnia Italiana di operette.

Per i giovani spettatori: il cartellone del Salieri comprende anche una nutrita programmazione per i giovani spettatori: La scuola a teatro, una rassegna di cinque spettacoli per gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado, al mattino, che vuole essere una occasione per proporre temi e argomenti da discutere in classe.

Ma che occhi grandi che hai!, la tradizionale rassgna della domenica pomeriggio per le famiglie, presenta cinque rappresentazioni di grande emozione per i bambini da condividere con i propri genitori; a Piedi nudi…nel palco!, due appuntamenti per i piccolissimi, da zero anni in su, che vivranno nuove esperienze sul palcoscenico del Salieri!

E ancora, gli alunni delle scuole saranno coinvolti in un Concorso – In viaggio con Salieri – dove singolarmente o in gruppo si potrà presentare una poesia, un racconto, un disegno, un videoclip ispirati a Beethoven nella Vienna di Salieri: in palio biglietti omaggio ai concerti, abbonamenti, libri, borse di studio e… un viaggio a sorpresa! Ed ecco il progetto speciale Funkhuas Heiner Müller, ideazione, regia e musica di Roberto Paci Dalò il regista, drammaturgo, compositore/musicista e autore radiofonico propone una performance radiofonica e scenica a partire da testi di Heiner Müller, il più grande drammaturgo tedesco dello scorso secolo definito dalla critica “il massimo poeta di teatro vivente” dopo Samuel Beckett.

Il progetto prevede un ciclo di incontri e performance in luoghi diversi che utilizzano ad ogni tappa testi differenti dello stesso Müller per trasmettere nello spazio fisico della performance – e nell’etere attraverso la radio – una creazione artistica modulata appositamente per il luogo.

Il Teatro Salieri e i suoi spazi diventano così protagonisti, insieme alle persone del luogo coinvolte, di un laboratorio di tre giorni (nei giorni: venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 febbraio) ideatcon, al termine, la presentazione pubblica della performance (domenica 23 febbraio alle 20.45).

Funkhuas Heine Muller è una proposta inserita all’interno di “Attraversa- menti”, progetto speciale elaborato dal Prof. Pier Luigi Sacco e sostenuto dalla Fondazione Cariverona grazie al Bando Cultura 2019 che nasce per il circuito Vivoteatro, di cui il Teatro di Legnago fa parte assieme al Teatro Ristori di Verona, al Teatro Comunale di Vicenza, al Teatro Comunale di Belluno e al Teatro delle Muse di Ancona. Saranno, inoltre, riproposte anche le conversazioni con artisti e critici, che precederanno tutti gli spettacoli nel Ridotto del Teatro alle ore 20.

Per quanto riguarda i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti, restano invariati rispetto alle scorse Stagioni e sarà anche rinnovata la consueta promozione Libero, che offre il 15% di sconto per l’acquisto simultaneo di almeno cinque biglietti (di cui almeno 1 della rassegna di Musica). Anche quest'anno, inoltre, under 30 e over 65, nonché le Associazioni e i gruppi organizzati saranno agevolati nell’accesso ai biglietti e agli abbonamenti.

Confermata anche la proposta di un biglietto “Last Minute” che, i minori di 18 anni, potranno acquistare il giorno dello spettacolo al prezzo unico di 8 euro.

Informazioni e contatti

Nel mese di ottobre prenderà il via la campagna abbonamenti secondo il seguente:

Per tutte le rassegne:

  • Rinnovo Abbonamenti: da martedì 8 a venerdì 11 ottobre.
  • Nuovi Abbonamenti: da mercoledì 16 ottobre.
  • Formula Libero: da martedì 22 ottobre.
  • Biglietti singoli per tutta la Stagione: da martedì 29 ottobre.

Orari: dal martedì al venerdì dalle 15.30 alle 18 e il sabato dalle 10.30 alle 12.30. È possibile la vendita telefonica con carta di credito dalle 10.30 alle 12.30 chiamando il numero 0442 25477. Lunedì chiuso.

Online su: www.boxol.it/teatrosalieri

Teatro Salieri, Via XX Settembre 26 - 37045 Legnago (Vr).

Tel. 044 25477

Mail: info@teatrosalieri.it
Web: www.teatrosalieri.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento