Al Teatro Filarmonico di Verona grandi ospiti per la rassegna culturale Idem: tutti gli incontri

L’edizione 2019-2020 racconta l’espressione poetica nelle varie forme d’arte

Una riflessione sulla poesia come essenza dell’arte, trasversale alle arti, che rende artistica la particolare espressione di parole, immagini e suoni; i poeti come i più influenti creatori, con linguaggi allusivi e l’estetica di storie memorabili. È questo il tema scelto da Idem per la dodicesima edizione della sua rassegna, che tradizionalmente si occupa di movimenti culturali e artistici, opere e autori che segnano la nostra identità culturale.

L’appuntamento inaugurale lunedì 4 novembre al Filarmonico vede protagonista Giancarlo Giannini con interpretazioni e riflessioni sulla poesia come opera letteraria e teatrale, con Shakespeare figura epocale e tanti altri illustri poeti dal Dolce Stil novo al Novecento. A seguire, escursioni poetiche da varie prospettive: lunedì 20 gennaio Umberto Galimberti propone una lectio inedita sul rapporto tra filosofia e poesia che da Eraclito e la tragedia greca arriva al Romanticismo, a Nietzsche e Heidegger; lunedì 3 febbraio Melania Mazzucco indaga i caratteri della poesia che si fa immagine nella storia delle arti, da Giotto a Stanley Kubrick; lunedì 24 febbraio Mogol racconta attraverso emblematiche canzoni la poesia espressa dalla connessione tra parole e musica che dà vita all’arte poetica più popolare da metà Novecento, il rock  e la canzone d'autore.

La rassegna, diretta da Alcide Marchioro, patrocinata dal Comune di Verona, con main partner Cattolica Assicurazioni, è un appuntamento ormai classico per la città, con una presenza di pubblico senza eguali nel panorama nazionale per incontri di riflessione culturale, con sempre oltre mille persone ad evento e il Teatro Filarmonico esaurito.

L’ingresso fino alle 20.55 è riservato ai soci Idem. È possibile aderire all'associazione presso la Libreria Antiquaria Perini o il Verona Box Office oppure tramite il sito www.idem-on.net. L'adesione dà diritto a partecipare gratuitamente ai 4 appuntamenti della rassegna e a 11 con scelta del Festival della Bellezza, organizzato da Idem con il Comune di Verona, in scena dal 23 maggio al 20 giugno con eventi speciali a luglio e settembre. Nel 2020 è previsto un ulteriore ampliamento del programma con ospiti di grande rilievo al Teatro Romano, principale sede del festival, e poi al Giardino Giusti, al Teatro Olimpico a Vicenza, al Bibiena a Mantova, al Vittoriale, in Arena e in altri teatri storici di grande tradizione e suggestione. Programma e informazioni sulla rassegna e anticipazioni sul festival sono disponibili su pagina Facebook e sito dell’associazione Idem www.idem-on.net.

Appuntamenti rassegna Idem 2019-2020

L’espressione poetica

Teatro Filarmonico di Verona, ore 21

Lunedì 4 novembre 2019

Giancarlo Giannini

Della stessa sostanza dei sogni

La parola del teatro è la poesia della realtà. L’incantevole, l’immaginifico, il sorprendente, l’eterno. Da Omero a Shakespeare, dal Dolce Stil novo a T.S. Eliot, dell’umanità l’ascolto in rime sparse il suono.

Lunedì 20 gennaio 2020

Umberto Galimberti

Ordine della ragione, teatro della follia

Da Eraclito a Nietzsche, l’incidenza della forma poetica del pensiero. “Il poeta fonda ciò che resta”. La poiesis, che porta l’essente alla luce, istituisce il mondo.

Lunedì 3 febbraio 2020

Melania Gaia Mazzucco

La poesia dell’immagine

Il pennello infila messaggi trasparenti sotto la soglia opaca della materia, la cinepresa inventa la forma plastica di un brivido, tra sorpresa e stupore. Da Piero della Francesca a Vermeer a Kubrick l’espressione dell’essere tra le parole e le cose.

Lunedì 24 febbraio 2020

Mogol

Un angelo caduto in volo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Dylan alla nostra canzone d’autore, tra voce, parole e suono, l’evoluzione di una nuova forma d’arte. Le metafore memorabili dello spirito. La poesia non cerca seguaci, cerca amanti. Ogni poeta ha un cantore, a volte un cantautore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • Via libera a circoli culturali, baite alpini e parchi divertimento: ma quando riapre Gardaland?

  • In A4 a 270 km/h, viene fermato dalla Polizia Stradale: patente ritirata

Torna su
VeronaSera è in caricamento