Il programma completo dei concerti di Marzo 2016 alle Cantine de l'Arena

L'elenco completo degli appuntamenti con la grande musica della Cantine de l'Arena durante il mese di marzo 2016

Di seguito riportiamo l'elenco completo di tutti i concerti in programma alle Cantine de l'Arena durante il mese di marzo 2016.

MARTEDÌ 01 MARZO 2016 ore 22.00

ATTI-PUGLISI-SENNI-CAPPELLATO QUARTET

 (Jazz)

CARLO ATTI sax tenore

FABRIZIO PUGLISI piano

STEFANO SENNI contrabbasso

TOMMASO CAPPELLATO batteria

Quest’unione nasce dalla voglia di suonare insieme del buon jazz (il repertorio prevede composizioni di McCoy Tyner, Coltrane, Abdullah Ibrahim e affascinanti rivisitazioni di standard), senza fronzoli, senza troppe parole, nella sana tradizione della spontaneità e della naturalezza; quattro musicisti che si ascoltano ed interagiscono partendo da una musica condivisa per viaggiare verso luoghi sempre diversi, ma sempre con un unico obiettivo: il cuore pulsante del jazz. 

VENERDÌ 04 MARZO 2016 ore 22.30

SLICK STEVE & THE GANGSTERS

 (Swing - Rhythm'n Blues)

STEPHEN HOGAN voce, magia

ALESSANDRO FAVERO chitarra, cori

PIETRO ETTORE GOZZINI contrabbasso

BEPPE FACCHETTI batteria

Questo esplosivo quartetto è nato a Brescia nel 2011 dall’idea di Slick Steve (alias Stephen Hogan), cantante e showman madrelingua inglese, e Alle B.Goode, giovane e talentuoso chitarrista riconoscibile per il suo stile Rock’n Roll. Questa sera presenteranno “On Parade” il loro secondo album uscito nel 2015, un disco dalle mille sfaccettature, ma per lo più prende ispirazione dallo Swing, dal Rhythm'n Blues e dal Rock’n Roll.

DOMENICA 06 MARZO 2016 ore 19.00

DOUBLE SOUL & FRIENDS

In Da House

 (Acoustic Soul, Pop)

SAMUELE LORENZINI  chitarra, voce

FILIPPO PERBELLINI  piano, voce

Il duo nasce dalla passione che entrambi esprimono nei confronti della musica black. La loro proposta è infatti una rivisitazione di brani delle radici di autori come Bill Withers, Marvin Gaye, Stevie Wonder, e più moderni come John Legend, Gregory Porter, Jamie Cullum. Voce, piano e chitarra si intersecano creando arrangiamenti personali ed essenziali nella proposta di brani editi ma anche originali. Durante l’esibizione si alterneranno sul palco diversi “special guests” che hanno contribuito alla realizzazione del disco ”In Da House”, presentato questa sera al nostro pubblico.

MARTEDÌ 08 MARZO 2016 ore 22.00

PENTATOUR

(Jazz)

DAVID BOATO  tromba

CICCIO LEO piano

MANTEN VAN GILS trombone

BLAKE C. S. FRANCHETTO contrabbasso

YOUSSEF AIT BOUAZZA batteria

“Pentatour” è un recente progetto internazionale di cinque musicisti affermati, nato nelle atmosfere perugine di Umbria Jazz.

Un concerto particolare, in cui resteremo ammaliati dal gran suono del trombone di Manten, dalla melodia della tromba di David, dal groove intenso delle linee di basso di Blake, e dagli assoli incandescenti di Ciccio, il tutto speziato dalle dinamiche musicali del batterista Youssef.

In un’unica esperienza jazzistica un po’ di Venezia, Casablanca, Bologna, Palermo e Bruxelles; per creare un ensamble che, alla fine, potrà essere solo dell’ottimo Jazz.

VENERDÌ 11 MARZO 2016 ore 22.30

POVERI DI SODIO IN LEGA D’OTTONE

 (AcoustiCartooN)

MICHELA ARU voce, flauto

ANDREA LUCCHI   voce, basso

DAVIDE MOSCHINI  voce, chitarra

LUCA LANCINI voce, piano

ALBERTO GRISI   batteria, voce

GIORDANO BRUNO TEDESCHI  trombone

MATTEO COSTANZI  tromba

MATTEO PREVEDELLI  sax

Anteprima assoluta qui alle Cantine per la nuova versione semi-acustica dei Poveri di Sodio, il gruppo veronese famoso per le sigle dei cartoni animati e dei telefilm.

Per questa serata la band aggiunge una nuova perla alla preziosa lista delle sue collaborazioni: una sezione fiati di tre fondamentali elementi (ossia Giordano Bruno Tedeschi al trombone, Matteo Costanzi alla tromba, Matteo Prevedelli al sax), per un concerto in stile big band dall’effetto travolgente.

DOMENICA 13 MARZO 2016 ore 19.00

PELUQUERIA HERNANDEZ

“Mamboo”

 (Pop/Folk/Mexican)

MAURO MARCHESI  chitarra

JOYELLO TRIOLO  chitarra/voce

ROBERTO LANCIAI sax

JURI ROMEO basso

LUCA PIGHI percussioni

GIGI SABELLI batteria

Il "sound desertico padano", le storie di provincia tra balera e mariachi, folk italiano e latin-jazz, surf rock e liscio, sono racchiusi in “Mamboo” il terzo album della Peluqueria Hernandez,. La band (nata  nel 2004 da un'idea di Mauro Marchesi, autore di fumetti e chitarrista) è un nome di spicco nel panorama della musica indipendente italiana: un settetto composto da personalità diverse per età, provenienza, gusti strumentali ed esperienze musicali, che si basa proprio su questa eterogeneità per esplorare in musica storie di provincia tra la bassa padana e il deserto americano.

MARTEDÌ 15 MARZO 2016 ore 22.00

 CINZIA RONCELLI SINGS SWALLOW

(Jazz)

CINZIA RONCELLI  voce

GIOVANNI MAZZARINO piano

FRANCESCO PATTI  sax tenore

ROSARIO BONACCORSO contrabbasso

NICOLA ANGELUCCI  batteria

“Willow” è l’unico progetto filologico sulla musica del grande compositore americano Steve Swallow. Una suite divisa in 5 movimenti composta dal pianista Giovanni Mazzarino, che riunisce dieci tra le più belle composizioni del grande bassista con l’aggiunta di diversi “vocalese”  scritti proprio sugli “assolo” del musicista newyorkese. Un lavoro molto apprezzato dalla critica internazionale,e soprattutto dallo stesso Steve Swallow, (che ha partecipato assieme ad Adam Nussbaum alla seduta di registrazione del disco uscito nel marzo 2014),  impreziosito soprattutto dalla straordinaria caratura artistica della cantante Cinzia Roncelli

VENERDÌ 18 MARZO 2016 ore 22.30

HIPPIE TENDENCIES

 (Soul/Folk)

LISA SIMMONS voce

MARCO CREMASCHINI piano/tastiere

CHRISTIAN CODENOTTI chitarra acustica

MASSIMO SAVIOLA basso

CESARE VALBUSA batteria

Pur partendo da un background musicale e culturale differente, questi talentuosi musicisti hanno trovato il loro comun denominatore in un eclettico intreccio tra jazz, funk, e musica pop colta, arricchiti proprio dal timbro caldo ed avvolgente della voce della Simmons. Dopo aver raccolto consensi e successo in Europa e in America con il loro disco di debutto, gli Hippie Tendencies hanno pubblicato nel 2014 il secondo album “Identity”, ricco di testi profondi e toccanti, e di melodie caratteristiche proprio del gruppo.

DOMENICA 20 MARZO 2016 ore 19.00

GIANLUCA MOSOLE TRIO feat. MANUELA PANIZZO

 (Soul jazz)

MANUELA PANIZZO  voce

GIANLUCA MOSOLE  chitarra

DARIO DAL MOLIN  piano

RAFFAELE BIANCO  basso

PHIL MER  batteria

Sul palco delle Cantine due eccezionali musicisti italiani, in una performance di classe davvero imperdibile. Manuela Panizzo è una cantautrice soul che vive e lavora da molti anni a Londra, città dove ha riscosso un grande successo. Lì si è esibita al fianco di Amy Winehouse, Joss Stone, Lionel Richie, Vanessa Haynes, Boy George & Culture Club per citarne alcuni. Al suo fianco, il chitarrista Gianluca Mosole, considerato in Italia uno dei pochissimi esponenti autentici del Jazz Contemporaneo, un vero e proprio mostro sacro della chitarra, uno tra i pochissimi a suonare da mancino senza invertire le corde. Mosole vanta una carriera disseminata di incisioni e di live in tutto il mondo.

MARTEDÌ 22 MARZO 2016 ore 22.00

SCOTT HAMILTON TRIO

 (Jazz)

SCOTT HAMILTON sax tenore

PAOLO BIRRO pianoforte

ALFRED KRAMER batteria

Scott Hamilton è considerato il principale sassofonista mainstream di oggi. Protagonista assoluto della vita dei club jazzistici, interpreta una musica straordinariamente elegante, basata su un impeccabile fraseggio ed un sound affascinante, quello che già negli anni ‘70, quando la diffusa tendenza era quella di sondare alternative sonore particolarmente aggressive, lo impose per la dolcezza del suo sax e l’immaginazione creativa. Questo suo trio “italiano” con Paolo Birro al piano e Alfred Kramer  alla batteria riprende nel suo particolare organico strumentale una tradizione che dall’era dello swing si è mantenuta in ambito mainstream.

VENERDÌ 25 MARZO 2016 ore 22.30

SUGARPIE & THE CANDYMEN

 (Progressive Swing)

GEORGIA CIAVATTA voce

JACOPO DELFINI chitarra gipsy, cori

RENATO PODESTA’ chitarra, cori

CLAUDIO OTTAVIANO contrabbasso

ROBERTO LUPO batteria

Sugarpie & the Candymen è un quintetto di "modern-swing" che ri-arrangia brani pop, rock e addirittura disco-music in stile gypsy, jive e swing con sofisticate armonie vocali.

La formazione, nata nel 2008 dall’incontro di cinque musicisti di Piacenza e Cremona,  ha elaborato un repertorio molto particolare, un vero e proprio caleidoscopio musicale dove si incontrano, fianco a fianco, Led Zeppelin, Django Reinhardt, Beatles, Bessie Smith, Van Halen e tanti altri rivisitati secondo il particolare sound del gruppo. A novembre è uscito il loro ultimo cd  “Let it swing”, dal quale è stato estratto il primo singolo “Come together” in rotazione su diverse radio nazionali.

DOMENICA 27 MARZO 2016 ore 19.00

TEMPO REI

 (Bossa Nova, MPB, Samba)

DARIA TOFFALI  voce

LUCA BOSCAGIN  chitarra

TITTI CASTRINI  fisarmonica

MARCO COCCONI  basso elettrico

CESARE VALBUSA  batteria/percussioni

Dopo una pausa di 6 lunghissimi anni si riunisce finalmente la storica formazione dei Tempo Rei per un evento unico, qui a “Le cantine de l’Arena”, con Luca Boscagin alla chitarra (co-fondatore del gruppo nel 1999 insieme a Daria e Cesare), Marco Cocconi al basso e l'amico ospite speciale Titti Castrini alla fisarmonica.

Si ritrova tutto il sound brasiliano nel repertorio di bossa-nova, musica popolare e samba che ha contraddistinto nel tempo il progetto dei Tempo Rei, i cui cd sono stati venduti in tutto il mondo.

MARTEDÌ 29 MARZO 2016 ore 22.00

FRANCESCO BEARZATTI & TINISSIMA QUARTET

This Machine Kills Fascists

(Jazz)

FRANCESCO BEARZATTI  sax, clarinetto

GIOVANNI FALZONE tromba

DANILO GALLO contrabbasso

ZENO DE ROSSI batteria

Il nuovo album di Francesco Bearzatti ”This Machine Kills Fascists”, realizzato con il Tinissima Quartet, è un omaggio all’americano Woody Guthrie, cantautore popolare, intellettuale, romanziere e attivista politico (this machine kills fascists era scritto sulla sua chitarra. Dopo “Tina Modotti”(2008), “Malcom X” (2010), “Monk’n’Roll” (2013), il sassofonista ritorna a raccontare con la sua musica la vita, l’arte e i tempi di un altro ribelle e irregolare, che come nessun altro ha cantato l’America delle Grande Depressione, delle lotte sindacali, delle speranze del New Deal. L’Altra America del folk e del blues. Il tutto filtrato dalla sensibilità di Francesco Bearzatti e di un quartetto che è già entrato nella storia del Jazz. 

INFORMAZIONI

Le Cantine de l'Arena

Tel. 045 8026373 – 045 8032849

Web

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento