Il programma di Kidsuniversity per giovedì 19 settembre 2019

Le attività organizzate per le scolaresche sono tenute da docenti e ricercatori

Kidsuniversity continua giovedì 19 settembre con appuntamenti organizzati nelle aule universitarie e nelle sedi delle aziende partner. Le attività organizzate per le scolaresche sono tenute da docenti e ricercatori e dai partner coinvolti nell’evento. I laboratori saranno suddivisi in due turni, dalle 8.45 alle 10.15 e dalle 10.45 alle 12.15.

Coding per ragazzi: programmare giocando” è il titolo del laboratorio tenuto da Isabella Mastroeni, docente di Linguaggi, nel laboratorio Alfa del dipartimento di Informatica a Cà Vignal 2, in Strada Le Grazie 15, a Borgo Roma. L’attività introdurrà ai bambini alcuni concetti base della programmazione attraverso esempi di vita reale. Nell’aula Tantini del dipartimento di Scienze giuridiche, in via Montanari 9, si parlerà di “Diritti umani in parole semplici”, con Annalisa Ciampi e Marcello Stella, docenti di Diritto internazionale. Il focus sarà sull’importanza dei diritti umani e sulle relazioni esistenti tra i diritti, che verranno rappresentati attraverso il disegno.

Veronica Cicogna, docente di Statistica, proporrà di “Giocare con la statistica”, nell’aula Smt.4 del polo Santa Marta. Partendo da situazioni reali della vita dei bambini, saranno proposti loro problemi da risolvere sotto forma di gioco in modo da farli avvicinare ai concetti base della statistica descrittiva e del calcolo delle probabilità. “Scrivere per immagini. Viaggio alla scoperta della nascita della scrittura: dai geroglifici alle ‘faccine’” è il titolo del laboratorio tenuto da Paola Cotticelli, docente di Glottologia e linguistica, Federico Giusfredi, docente di Storia del vicino Oriente antico, Stella Merlin, Valerio Pisaniello e Alfredo Rizza, docenti di Glottologia e linguistica, nell’aula 1.5 del polo Zanotto. Il laboratorio, che attraverserà la storia della scrittura, proporrà attività pratiche come la composizione di testi in scritture antiche.

Mirella Ruggeri e Marcella Bellani, docenti di Psichiatria, insieme alla psicologa Maria Gloria Rossetti, condurranno “Il laboratorio dei pensieri” nell’aula 5 della Piastra Odontoiatrica del policlinico di Borgo Roma. Verrà spiegato, con piccoli esercizi, come il nostro cervello elabora le informazioni che provengono dall’ambiente esterno e le trasforma in pensieri. Al CeRiSM, il Centro ricerca sport montagna e salute,  di Rovereto, in via del Ben 5/d, si parlerà di “Un cuore matto… per ogni sport” con Barbara Pellegrini, docente di Metodi e didattiche delle discipline sportive, e Chiara Zoppirolli, docente di Tecnica e didattica dello sci. Nel laboratorio si scoprirà come e perché il nostro cuore reagisce allo sforzo fisico, e soprattutto come possiamo rendercene conto non solo ‘sentendo’ il nostro battito, al polso oppure al collo, ma anche misurandolo con le nuove tecnologie e osservando in diretta l’incremento di attività cardiaca durante diversi sforzi, e il recupero dello stato normale nel successivo ristoro.

Giovedì 19 proseguiranno i KidsLab partner. Pleiadi organizza “Micromondo” al Children’s museum di via Santa Teresa 12, ex Magazzini generali, in Borgo Roma. L’attività approfondirà l’aspetto “micro” del mondo, tramite osservazioni di rocce, conchiglie, sabbie e insetti.

I laboratori della Kidsuniversity saranno anche diffusi in tutta la città veronese: il centro Audiovisivi della Biblioteca civica di Verona organizza il “Viaggio nel mondo del cinema”, dalle 16.30 alle 18.30 nella sala Farinati di via Cappello 43. Insieme a esperti e appassionati della settima arte si avrà la possibilità di vedere e commentare sequenze di film stimolanti e divertenti. Sempre alle 16.30, al Museo degli affreschi in via Luigi da Porto 5, si terrà “Facce da imperatori!”, laboratorio attraverso cui ricomporre e reinventare i volti dei sottarchi.

Fra gli eventi, giovedì alle 20.30 al Teatro Nuovo, in piazza Viviani 10, la Fondazione Atlantide – Teatro Stabile di Verona, in collaborazione con Exp – Are We Human, ospiterà lo spettacolo “La terra dei lombrichi. Una tragedia per bambini da Alcesti di Euripide”. Lo spettacolo, nato attraverso un laboratorio di Chiara Guidi sul Metodo errante, è una forma teatrale aperta che necessita dei bambini per comporsi e compiersi.

Alle 17.30 nell’aula T1 del polo Zanotto si parlerà di “Flippati. Studenti che imparano a fare da soli”, con interventi di Alessia Bevilacqua, assegnista in Metodologia della ricerca pedagogica al dipartimento di Scienze umane, insieme a Elena Fossà e Tomas Cosetta, insegnanti alla scuola primaria L. Milani. L’obiettivo sarà rendere gli studenti protagonisti dei loro processi di apprendimento, attraverso l’acquisizione di conoscenze e competenze.

Kidsuniversity (http://kidsuniversityverona.it/) è organizzata dall’università di Verona e da Pleiadi Science Farmer con il patrocinio della Regione del Veneto, del Comune di Verona, del Miur - Ufficio scolastico regione Veneto ambito territoriale di Verona, di Eucunet, la rete europea delle università dei bambini, con la media partnership de L’Arena e Focus Junior. La manifestazione è organizzata in collaborazione con Gsk Glaxo Smith KlineAcque Veronesi, Atv, Gardaland Sea Life, Frantoi Redoro, e con la partecipazione di Aga - Tocatì, Festival dei giochi in strada, Comune di Rovereto, Teatro Stabile di Verona / Teatro Nuovo, associazione culturale EXP – Are we human, Children’s Museum Verona e Palladio Museum.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento