Gli appuntamenti Kidsuniversity di mercoledì 18 settembre a Verona

Le attività organizzate per le scolaresche sono tenute da docenti e ricercatori

Kidsuniversity

Mercoledì 18 settembre Kidsuniversity Verona prosegue con appuntamenti organizzati nelle aule universitarie e nelle sedi delle aziende partner. Le attività organizzate per le scolaresche sono tenute da docenti e ricercatori e dai partner coinvolti nell’evento. I laboratori saranno suddivisi in due turni, dalle 8.45 alle 10.15 e dalle 10.45 alle 12.15.

Rompiamoci il capo” è il nome del laboratorio che sarà tenuto da Romeo Rizzi, docente di Ricerca operativa e algoritmi, Alice Raffaele ed Elia Carlo Zirondelli, entrambi dottorandi. L’evento si terrà nell’aula M del dipartimento di Informatica a Cà Vignal, in Strada Le Grazie 15. Obiettivo del laboratorio è quello di far divertire i bambini attraverso la risoluzione di giochi e rompicapo, per scoprire quanto la matematica possa essere divertente. Federico Pasquariello, docente di Diritto commerciale e Diritto commerciale avanzato, proverà a rispondere alla domanda “Come funziona una banca? nell’aula Tantini del dipartimento di Scienze giuridiche, in via Carlo Montanari 9. L’attività vuole approfondire il ruolo della banca e delle sue funzioni attraverso un percorso storico e con esempi tratti dalla vita quotidiana.

Il laboratorio “Le nuove frontiere del turismo 4.0: esperienza ed emozione”, tenuto da Emanuela Bullado, docente di Geografia turistica e sviluppo locale, nell’aula Sms1 del polo Santa Marta, analizzerà i cambiamenti causati dalla tecnologia e dalla globalizzazione nel settore del turismo. Maria Luisa Ferrari, docente di Storia del commercio e Storia economica, guiderà la “Visita alla mostra ‘Santa Marta. Storie e percorsi’”, con ritrovo all’entrata del polo Santa Marta. La visita proporrà ai bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado di conoscere un edificio della città poco noto, ma di grande suggestione.

Alea iacta est: giochi e passatempi nel mondo antico, dal vicino Oriente a Roma” è il nome del laboratorio che si terrà nell’aula 1.6 del dipartimento di Culture e civiltà con Paola Cotticelli, docente di Glottologia e linguistica, Federico Giusfredi, docente di Storia del vicino Oriente antico, insieme a Stella Merlin, Valerio Pisaniello e Alfredo Rizza, docenti di Glottologia e linguistica. Il laboratorio prevede attività ludico-didattiche relative ai giochi nelle civiltà del mondo antico, come Mesopotamia, Egitto, Anatolia, Grecia e Roma. Con Emanuela Gamberoni, docente di Geografia, e Gianmarco Lazzarin, docente di Topografia e cartografia, si andrà “Alla scoperta dei quartieri di Verona, una città a misura di bus”. L’attività, che si terrà nell’aula T6 del polo Zanotto, prevede la scoperta di Verona attraverso una serie di giochi divertenti che si interfacceranno con i mezzi di trasporto urbano Atv per realizzare nuove strategie di spostamento nei quartieri.

Scrivo in cinese” è il laboratorio proposto da Barbara Bisetto, Daniele Beltrame, Sara D’Attoma e Michele Mannoni, docenti di Lingua cinese. Nell’aula Offeddu dell’ex palazzo di Economia, in via dell’Artigliere 19, l’obiettivo è avvicinare bambini e ragazzi alla storia della scrittura in Cina, per poi concedere la possibilità di scrivere e riconoscere alcuni caratteri. Nell’aula I del palazzo Lente didattica del policlinico di Borgo Roma si parlerà di “Come si rompono le ossa? Mani in gesso”, con la supervisione di Elena Samalia, docente di Ortopedia pediatrica. Verrà spiegato come si rompono le ossa del corpo umano e i bambini avranno la possiblità di confezionare dei gessi.

I nostri muscoli: tanto forti e anche precisi” è il laboratorio che si svolgerà nell’aula D del dipartimento di Scienze motorie, in via Casorati 9, sotto la guida di Federico Schena, docente di Metodi e didattiche delle attività sportive, e Cantor Torperi, docente di Scienze motorie. I partecipanti saranno coinvolti direttamente nelle attività laboratoriali attraverso l’esecuzione di semplici attività motorie, come per esempio muovere un braccio o pedalare. “I nostri muscoli: tanto forti e anche precisi” si terrà simultaneamente anche al CeRiSM, Centro ricerca sport montagna e salute, in via del Ben 5/d a Rovereto, proposto da Barbara Pellegrini, docente di Metodi e didattiche delle discipline sportive, e Chiara Zoppirolli, docente di Tecnica e didattica dello sci.

Anche mercoledì 18 sono in programma i KidsLab partner, eventi organizzati e condotti dai partner della manifestazione. Al Gardaland Sea Life di via Derna 4, a Castelnuovo del Garda, si potrà andare alla scoperta della storia dei fossili, del loro uso nel mondo passato e del loro significato attuale in geologia grazie al laboratorio “Tra fossili e realtà: l’evoluzione sulle tracce del passato”, organizzato in due diversi turni: dalle 10 alle 11 e dalle 11 alle 12. Pleiadi organizza “Knup-mania: sperimenta la geometria” al Children’s museum di via Santa Teresa 12, ex Magazzini generali, a Borgo Roma. Con l’aiuto di particolari materiali da costruzione, i ragazzi potranno avere a che fare con la geometria piana e solida.

Tra gli eventi organizzati da Kidsuniversity, mercoledì alle 18 appuntamento con l’autore Andrea Maggi alla libreria Feltrinelli, in via Quattro Spade 2, per discutere del suo libro “Guerra ai prof!”. Tema del libro è il confronto-scontro tra la generazione degli adulti e quella degli adolescenti, che verrà presentato dall’autore del libro insieme a Stefano Vicentini, insegnante e giornalista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento